Home Cultura News

Lucca Comics & Games 2018: quest’anno si esagera

Non serve essere un teurgo mistico per prevedere che quella 2018 sarà un'edizione epica. Già solo perché l'ospitone sarà Leiji Matsumoto, il creatore di "Capitan Harlock".

Non bisogna essere un teurgo mistico per prevederlo: il Lucca Comics & Games di quest’anno sarà un’edizione memorabile. Non è magia nera la nostra, è che stamattina eravamo alla presentazione del festival alla Fentrinelli di Piazza Duomo a Milano.

È proprio lì che abbiamo sentito nominare con le nostre orecchie il nome dell’ospite che renderà indimenticabile la più grande fiera di fumetti e giochi del Paese: Leiji Matsumoto, leggendario autore de La corazzata Yamato, Capitan Harlock, Galaxy Express 999 e, per i fan della musica come noi, anche Interstella 5555, ovvero il film animato dei Daft Punk. Il maestro, oltre che a presenziare al festival, verrà anche onorato con una mostra di suoi schizzi e disegni originali, con addirittura degli inediti creati apposta per Lucca.

Ma dal 31 ottobre al 4 novembre i giorni sono cinque, quindi bisognerà richiamare molti altri ospiti per intrattenere il mezzo milione di fan che ogni anno invadono la cittadina toscana. Fra questi nomi, solo per citarne alcuni, quest’anno svettano l’editor in chief di Marvel CB Cebulsky, il creatore de Il Corvo James O’ Barr, il padre dei librigame Ian Livingstone o Todd Lockwood, già autore per Dungeons & Dragons e Magic: The Gathering.

via GIPHY

E siccome il motto dell’edizione 2018 sarà il Made In Italy, anche dal nostro Paese non mancheranno le presenze illustri nonché ormai affezionate: da Leo Ortolani a Zerocalcare, da Gipi a Marco Corona, da Simone Giardini a Tuono Pettinato. E ancora: Scuderia Ferrari, Tex Experience, Dampyr, Matteo Pannofino che al Teatro del Giglio leggerà dal vivo un estratto di Animali Fantastici: Dove Trovarli in qualità di doppiatore italiano del personaggio di Hagrid.

Nemmeno la musica è stata esclusa. Lo Stato Sociale, Lacuna Coil, Ruggero dei Timidi: ce n’è veramente per tutte le orecchie. Siccome però gli eventi in 5 giorni9 saranno più di 2000, conviene spulciarsi il programma e le info utili sul sito ufficiale dell’evento, di cui Rolling Stone è media partner ufficiale.

Leggi anche