Home Cultura News

L’Isis brucia gli strumenti musicali in Libia

Il Califfato sequestra e mette al rogo soprattutto tamburi e batterie, ritenuti non conformi alla Shari'a. Era già già accaduto in Siria

Alcuni degli strumenti musicali sequestrati e messi al rogo dall'Isis

Alcuni degli strumenti musicali sequestrati e messi al rogo dall'Isis

Sassofoni, bonghi, batterie e tamburi: questi sono gli strumenti non conformi alla Shari’a che gli estremisti dell’Isis hanno sequestrato e poi bruciato nei pressi di Derna, nella Libia occidentale.

Il rogo degli strumenti musicali a Derna (Libia)

Il rogo degli strumenti musicali a Derna (Libia)

Le immagini del rogo sono state diffuse sul web dagli stessi estremisti sui social network. Non è la prima volta che la musica finisce nel mirino della polizia religiosa: altri strumenti musicali erano stati già bruciati ad Aleppo in Siria lo scorso gennaio. Allora i musicisti erano stati fustigati.

Leggi anche