È scomparso Carlo Riva, il maestro dei motoscafi | Rolling Stone Italia
Home Cultura News

È scomparso Carlo Riva, il maestro dei motoscafi

Aveva 95 anni ed è stato uno dei più visionari creatori nel mondo dei motoscafi di lusso

Carlo Riva è stato pioniere nel campo dei motoscafi di lusso.

Carlo Riva è stato pioniere nel campo dei motoscafi di lusso.

Carlo Riva, la leggenda italiana dei motoscafi, è scomparso a 95 anni nella sua casa di Sarnico.

È stato un simbolo della miglior Dolce Vita italiana, progettando barche che hanno segnato la storia della nautica. Il patron, nato il 24 febbraio del 1922, aveva iniziato a gestire l’azienda fondata nel 1842 dal suo bisnonno Pietro negli anni ’50, per poi lasciarla nei caldissimi anni ’70, ma dando il suo marchio fortissimo, che ha contribuito a plasmare uno dei punti più alti del Made in Italy. È stato il creatore di modelli come Ariston, Tritone, Sebino, fino al mitico Aquarama, presentato nel 1962 e rimasto in produzione fino agli anni ’90, amato dalle stelle più importanti del periodo, da Sophia Loren a Brigitte Bardot, da Liz Taylor a Sean Connery.

Attualmente il marchio è di proprietà del gruppo Ferretti.

“Personalmente, perdo un maestro, un esempio di genialità, d’impegno e di amore per il lavoro”, ha dichiarato Alberto Galassi, amministratore delegato del Ferretti Group. “L’ingegnere ha insegnato a tutti noi cosa significano visione, creatività e passione. La sua inesauribile energia innovativa ne fa l’indiscusso Maestro della nautica del XX secolo, un uomo le cui straordinarie creazioni appartengono già alla storia. Le barche di Carlo Riva saranno per sempre le più belle del mondo”.

Di recente, sono stati presentati Riva 110’ e Riva 56′, gli ultimi due motoscafi dell’azienda, in uscita nel 2017.