Home Cultura News

È morto Luciano De Crescenzo

Scrittore, regista e attore. Il prossimo 20 agosto l'autore di ‘Così parlò Bellavista’ avrebbe compiuto 91 anni. «Perdiamo tutti un grande amico», ha commentato Renzo Arbore

ISABELLA ROSSELLINI E LUCIANO DE CRESCENZO (Ravagli / GIACOMINOFOTO/ IPA

È morto poche ore fa a 90 anni Luciano De Crescenzo, scrittore, regista e attore, noto al grande pubblico soprattutto per il suo lavoro di divulgatore di filosofia e per le sue ospitate al Maurizio Costanzo Show. De Crescenzo era ricoverato a Roma da qualche giorno, assistito dalla figlia Paola e dai nipoti.

L’esordio letterario arriva nel 1977 con Così parlò Bellavista, il suo romanzo più amato tanto da diventare un bestseller da cui sarà tratto l’omonimo film. Tra i suoi lavori per il grande schermo ci sono film cult come 32 dicembre, Croce e delizia e Sabato, domenica e lunedì di Lina Wertmüller, in cui recitò al fianco di Sophia Loren e Luca De Filippo.

Parallelamente al lavoro di romanziere, De Crescenzo portò avanti la propria carriera di divulgatore: tra le opere più celebri i due volumi de La storia della filosofia greca (1983 e 1986), molto celebri anche tra il grande pubbliche. De Crescenzo ha scritto una circa quaranta di opere; è stato tradotto in 21 lingue e ha venduto oltre 14 milioni di copie nel mondo. Tra i suoi titoli più noti: Oi dialogoi (1985), Fosse ’a Madonna! (2012), Garibaldi era comunista (2013) e Stammi felice (2015) e l’ultimo Napolitudine (2019) scritto a quattro mani con Alessandro Siani.

De Crescenzo avrebbe compiuto 91 anni il prossimo 20 agosto. La notizia della scomparsa è stata commentata da Renzo Arbore, con cui De Crescenzo aveva collaborato per due film. «Con la scomparsa di Luciano De Crescenzo perdiamo tutti un grande amico», ha detto Arbore. «Era un maestro per tutte le cose belle che c’ha fatto conoscere. È una gravissima perdita per la cultura italiana e per la città di Napoli di cui era un esponente fiero ed orgoglioso».

Leggi anche