Home Cultura News

Digital Life, a Roma la mostra che si suona

Per due mesi, nell'ambito del Romaeuropa Festival, potete interagire con 13 installazioni sonore. Alla Pelanda di Roma e al Palazzo M di Latina

Visitare le mostre vi annoia? Se siete a Roma, fate un giro alla Pelanda (Piazza Orazio Giustiniani, 4): da domani al 30 novembre potete trovare dieci installazioni sonore, che in larga parte si possono suonare.

Le vedete nel video qui sopra. Ci saranno, tra le altre, l’installazione per sequenze ritmiche di Alexander Burton, i concerti per campane tibetane di Leonore Mercier, i 108 carillon pilotati da una banca dati di Heewon Lee, l’orchestra per gocce d’acqua e percussioni di Arno Fabre.

Sono le installazioni di Digital Life, la sezione tecnologica del Romaeuropa Festival, che ha dedicato la sua quinta edizione alla musica e agli strumenti musicali d’artista. Il titolo? Facile: PLAY.

Se invece siete a Latina dal 16 ottobre al primo novembre, fermatevi al Palazzo M (Corso della Repubblica, 285-297). Troverete tre delle installazioni di Digital Life: l’arpa di luce di Pietro Pirelli, un’installazione che sfrutta il moto dell’acqua (di Noidea Lab) e gli interventi di visual mapping di Daniele Spanò.

 

Leggi anche