Home Cultura

“Mr. Potato” non sarà più un mister, ma solo una patata

La nuova versione del giocattolo servirà a promuovere l'inclusione e l'uguaglianza di genere, permettendo ai bambini "di immaginare e creare la loro personale famiglia Potato"

Se avete visto Toy Story, sapete chi è Mr. Potato: il classico giocattolo della Hasbro a forma di patata con naso, baffi e occhiali staccabili. Lanciato sul mercato quasi 70 anni fa, ha goduto di una nuova fama grazie al film Disney Pixar, e adesso l’azienda che lo produce ha deciso di adattarlo ai tempi, di “re-immaginarlo per il consumatore moderno”, come ha annunciato ufficialmente ieri Hasbro USA. Il che vuol dire, farlo diventare un giocattolo contro la discriminazione di genere.

“Hasbro vuole assicurarsi che tutti si sentano rappresentati dal mondo di Potato Head e per questo toglierà ufficialmente il ‘Mr.’ dal nome ‘Mr. Potato Head’, per promuovere l’inclusione e l’uguaglianza di genere”, ha annunciato l’azienda. La nuova versione del giocattolo – che comunque già adesso potedva essere assemblato con molte diverse parti del corpo e vestiti – verrà lanciata sul mercato in autunno. L’azienda ha detto che il nuovo giocattolo permetterà ai bambini “di immaginare e creare la loro personale famiglia Potato”. I personaggi di Mr. e Mrs. Potato resteranno comunque in vendita: a cambiare sarà solo il nome del brand.

 

Ovviamente, le reazioni alla decisione sono state varie: c’è chi la ritiene una scelta progressista e chi invece attacca la Hasbro per quella che è semplicemente una manovra furba di pubbliche relazioni. La general manager di Hasbro, Kimberly Boyd, ha difeso la decisione in un’intervista con Fast Company, dicendo che il brand era “limitante per quanto riguardava l’identità di genere e la struttura familiare. La cultura si è evoluta”.