Home Cultura

Lo chef della marijuana è il lavoro più bello al mondo

E poi la giovane chef Andrea Drummer lascia i suoi clienti sempre col sorriso. L'abbiamo incontrata nel nuovo episodio di "Weirdo, il cacciatore di stranezze"

Che differenza c’è tra uno chef normale e Andrea Drummer? Di fatto, nessuna. Ma se proprio dobbiamo trovarne una, la chef californiana spicca per fantasia, avendo avuto l’intuizione di basare la sua intera cucina sull’erba, sulla marijuana.

Questo non solo per le proprietà rilassanti dei principi attivi, ma anche per una banale questione di sapore. Così facendo, la giovane chef si è costruita una professione stimata e pure parecchio redditizia.

Una professione singolare che il nostro Riccardo Ferraris non poteva farsi sfuggire con la serie Weirdo, il cacciatore di stranezze, che ormai ospitiamo da qualche settimana.

Leggi anche