Home Cultura

La prima foto mai scattata a un buco nero

Prima dello scatto dell'Event Horizon Telescope potevamo osservare un buco nero solo attraverso ricostruzioni digitali. «Abbiamo visto ciò che pensavamo fosse invisibile», ha detto il direttore del progetto Sheperd Doeleman

Quella che vedete qui sopra è la prima immagine di un buco nero mai “scattata” nella storia. Mettiamo le dovute virgolette, perché non è il frutto di una canonica fotografia ottica, ma del lavoro combinato di otto diversi radiotelescopi.

La gigantesca massa del buco nero ha una forza gravitazionale così mostruosa da attrarre sia la materia che la luce, quindi l’unico elemento visibile nello scatto è la nube di gas e polveri incandescenti attorno alla massa nera, che vengono accelerati attorno al buco nero a velocità prossime a quella della luce. La massa immortalata si trova al centro della galassia Messier 87 (o M87), che per nostra fortuna dista 55 milioni di anni luce dalla Terra.

«I buchi neri sono gli oggetti più misteriosi dell’universo» ha detto nella conferenza dell’annuncio Sheperd Doeleman, direttore del telescopio che ha scattato l’immagine (l’Event Horizon Telescope) nonché ricercatore di Harvard. «Abbiamo visto ciò che pensavamo fosse invisibile. Abbiamo scattato una foto a un buco nero».

«È letteralmente una porta che conduce a qualcosa di completamente sconosciuto» ha aggiunto anche Ziri Younsi, membro dell’EHT presso l’University College di Londra.

Leggi anche