Home Cultura

I ragazzini che stanno facendo un musical di “Ratatouille” su TikTok

Nato per gioco, adesso centinaia di adolescenti stanno inventando canzoni e balletti per un'ipotetica versione musical del film della Pixar. E c'è persino chi ha già fatto la locandina

L’intelligenza collettiva è sempre sorprendente e capace di fare cose che molte persone, da sole, non sarebbero in grado di fare. Ad esempio fare un musical da zero. Che è quello che sta succedendo su TikTok, la app di brevi video dal successo mondiale nata per ospitare balletti, coreografie e brevi sketch comici e dove ora centinaia di adolescenti stanno lavorando insieme per creare un musical del film della Pixar Ratatouille

Tutto è partito da Em Jaccs, un ragazzo americano di 26 anni appassionato di musical e grande fan del film. Lo scorso agosto Jaccs ha postato su TikTok un video in cui cantava un brano ispirato a Ratatouille, che è diventato virale e ha scatenato un trend: nei giorni seguenti un sacco di ragazzini di tutto il mondo hanno iniziato a rispondergli con altri brevi video ispirati a Ratatouille – ognuno cantando la canzone (scritta da lui) per un personaggio. Poi sono arrivate le coreografie. E poi il passo successivo: un vero e proprio esperimento di scrittura collettiva di un musical su un social network. 

@liv.breadstickAnton Ego’s Villain Song in #ratatouillemusical (sped up cuz it was too long lol) – BUT IS ANTON EGO A VILLAIN???😈🐀

♬ original sound – Liv Pearsall

@fettuccinefettuqueenMy official entry to the #ratatouille musical. (Idea credit: @danieljmertzlufft ) #ratatouillemusical #theatrekid #foryou #Animation #austok #FYP♬ Trash is Our Treasure – Gabbi

Un nuovo account, @ratatouillemusical, è nato apposta per catalizzare tutti questi sforzi artistici spontanei e metterli insieme: l’account chiede espressamente ai tiktoker di creare canzoni e coreografie e cerca di dare una struttura al caos che ne risulta. L’hashtag #ratatouillemusical ha oltre 30 milioni di visualizzazioni. E c’è persino chi ha già fatto la locandina.

Probabilmente il musical di Ratatouille non verrà mai messo in scena – anche se, nel 2020, mai dire mai riguardo all’assurdo – ma si tratta comunque di una importante testimonianza di due cose: la grande creatività della generazione Z e le dimensioni della noia causata dai lockdown, dall’isolamento e in generale da tutto quello che è successo quest’anno.