"Time Has Creative Power", le foto di Gavin Watson | Rolling Stone Italia
Home Cultura Arte

“Time Has Creative Power”, le foto di Gavin Watson

L'artista inglese ha fotografato il fratello fin da quando era piccolo documentando involontariamente prima la cultura Skinhead degli anni '80 fino ad arrivare alla Rave culture degli anni '90

Gavin Watson/ YOUTH CLUB - Owl, High Wycombe, 1980s

Gavin Watson/ YOUTH CLUB - Owl, High Wycombe, 1980s

“If there’s not a rebellious youth culture, there’s no culture al all. It’s absolutely essential. It is the future. This is what we’re supposed to do as a species, is advance ideas.” John Lydon

Questo progetto è cominciato quando Gavin era un ragazzo, viveva ad High Wycombe, un paese della contea del Buckinghamshire. Armato di macchina fotografica, ha iniziato a fotografare il fratello Neville nei primi anni ’80, andando a documentare involontariamente una delle sottoculture giovanili più fraintese. Si parte dalla scena Skinhead inglese fino ad arrivare ai Rave anni ’90.

L’organizzazione non profit YOUTH CLUB che preserva, celebra e distribuisce la storia della “youth culture”, in associazione con la Doomed Gallery di Londra esporrà da martedì 5 aprile, parte del lavoro del fotografo britannico.