Home Cultura Arte

L’animo rock e l’estetica pop di Vittoria Drago

Dal 22 maggio al 30 luglio Bergamo ospiterà ‘Polarità della Realtà’, una mostra dove i contrasti e la sintesi tra opposti saranno i protagonisti delle tele

Vittoria Drago

In un mondo che si prende troppo sul serio, possiamo tirare un sospiro di sollievo alla mostra di Vittoria Drago alla 255 Raw Gallery di Bergamo. Non perché sia un’arte frivola, ma perché ha buttato sul tavolo una sorta di antitesi colorata e vitale, che poi altro non è che il racconto della contemporaneità letto con gli occhi dell’artista.

Vittoria Drago è nata a Bergamo nel 1981, ora vive a Barcellona e da sempre la sua arte è attuata con il mezzo della stampa: xilografia, linoleografia, stampa a mano o macchina di blocchi, con forme geometriche e silhouette. Attenzione però a non confondere le sue opere con la grafica, perché (senza nulla togliere) si tratta di altro. O, almeno, anche di altro. Infatti in mostra si potranno vedere lavori su tessuti di grande dimensione o su carta che parlano del confine tra decorazione e astrazione, tra esteriorità e interiorità.

Certo queste opere toccano ogni ambito, ma soprattutto il contrasto tra questi colori è una sorta di cartina di tornasole del mondo vissuto dall’artista. Il gioco di equilibrio tra colori puri, chiaroscuro, freddo e caldo, quantità e intervalli, fa venire alla mente la teoria del colore del pittore e designer Johannes Itten, punta di diamante della Bauhaus. Insomma proprio come noi non siamo nulla se non ci rapportiamo con chi e cosa ci circonda, anche i colori hanno bisogno del confronto.

«Le relazioni tra i lati, i rapporti tra le diverse facce, duplici, triplici, quadruplici: unioni e congiunzioni, separazioni e allontanamenti. Me ne accorgo all’istante. Si tratta di un antagonismo tra forze antiche, passo teso a ritrovare unità ed equilibrio, che in un’interiorità improvvisa, in me, arriva a bersaglio», dice Vittoria Drago per spiegare il suo lavoro e questa mostra, che infatti porta il titolo Polarità della Realtà.

Vittoria Drago nelle sale della 255 Raw Gallery offre un punto di vista che di certo passa dalla contrapposizione, raggiungendo allegorie e metafore che poco hanno a che fare con la realtà, ma allo stesso tempo cerca di arrivare a una sintesi armonica, che è poi il suo paradigma.

Polarità della Realtà
255 Raw Gallery
via Torquato Tasso 49 / C – c/o Palazzo Zanchi
dal 22 maggio al 30 luglio 2017

Leggi anche