Home Cultura Arte

For Vampires Only: dal 23 al 26 ottobre a Dublino c’è il Bram Stoker Festival

Quattro giorni dedicati al celeberrimo scrittore e al suo “Dracula” per rivivere le atmosfere del romanzo, tra vampiri e creature maledette

Un'immagine dal film "Dracula di Bram Stoker" di Francis Ford Coppola

Un'immagine dal film "Dracula di Bram Stoker" di Francis Ford Coppola

Dublino come la Transilvania del 1800. Accadrà tra il 23 e il 26 ottobre del corrente anno solare: le vie della capitale irlandese saranno protagoniste del Bram Stoker Festival. Il noto autore irlandese (non è un caso dunque che la manifestazione si svolga proprio a Dublino) e il suo Dracula, romanzo di culto per gli appassionati del goth, verranno celebrati per quattro giorni, ma soprattutto per quattro notti. E gli eventi in programma sono tantissimi. In cartellone spettacoli e performance in luoghi inconsueti: ad esempio sarà possibile assistere all’esibizione di un coro professionista che interpreterà arie contemporanee in uno degli edifici più antichi (e spettrali) della città, oppure ci si potrà perdere tra i banchetti della fiera gotica della domenica, dove acquistare non solo capi d’abbigliamento ma anche vinili, accessori vampireschi, vintage, modernariato e oggettistica per la propria dimora, o ancora prendere parte alla parata finale con tantissime creature dannate, che popolano gli antri più profondi dell’oscurità. Ma non finisce qui: durante i quattro giorni di celebrazione si susseguiranno proiezioni di film che hanno scritto la storia del genere dark e horror, tra cui Dracula del regista Francis Ford Coppola e uno speciale sui vampiri 90’s, ci si potrà iscrivere a workshop di trucco vampiresco e goth, si potranno vedere mostre dedicate, prendere parte a seminari sulla storia della figura del Conte più controverso di tutti i tempi e ballare dal tramonto all’alba, per poi dileguarsi alle prime luci del mattino.


L’hashtag da usare durante la manifestazione? #bitemedublin. Non fa una piega.

E per tutte le informazioni sul calendario completo degli eventi è possibile consultare il sito ufficiale del festival. Si legge che Stoker trasse ispirazione per scrivere il suo “Dracula” dai racconti del professore ungherese Arminius Vambéry incentrati sulla leggenda sul principe rumeno Vlad Ţepeş Dracul, detto ‘l’imapalatore”. Si legge anche che la presunta tomba dove fu seppellito Vlad fu trovata completamente vuota. Chissà se tra i tanti vampiri di Dublino non si possa scorgere qualcuno dall’allure del 1400…..

Leggi anche