Mariah Carey: 5 motivi per vedere il suo ‘Magical Christmas’ | Rolling Stone Italia
Home Classifiche Liste

Mariah Carey: 5 motivi per vedere il suo ‘Magical Christmas’

Nello speciale (imperdibile) su Apple TV+, Mariah viene chiamata a salvare il Natale in quest'anno funesto. Spoiler: ci riesce

A Natale c’è solo Mariah, dai. Con stima e simpatia verso gli altri che ci hanno dignitosamente provato, da Michael Bublé in giù. Ma la holiday season è della Carey, e negli ultimi due anni ancora di più. Perché, nonostante la sua hit All I Want for Christmas is You sia uscita ben 26 anni fa, ha conquistato la prima posizione della classifica americana solo nel 2019, regalandole così la sua 19esima numero 1. E da allora Mariah cavalca l’onda ancora di più, prendendosi di diritto il titolo di Queen of Christmas. Da ieri, 4 dicembre, è disponibile su Apple TV+ il suo speciale di Natale, 45 minuti di esibizioni che sono un po’ un musical con una storyline buffa – Mariah viene chiamata a salvare il Natale in questo anno funesto – e giù così di canzoni e ospiti, tra tripudio di luci, glitter, neve e alberi di Natale. L’abbiamo guardato, ed ecco 5 motivi per cui dovreste farlo anche voi.

La slitta
Sì, proprio la slitta. Non quella di Babbo Natale, ma quella di Mariah Carey. Che la fa volare dal suo appartamento di Manhattan fino al Polo Nord. Ci sono anche i fari, che di notte non si sa mai. Pare sia alimentata a metano, Greta Thunberg approves.

Snoop Dogg
Lo speciale natalizio di Mariah è pieno zeppo di ospiti che cantano e suonano le canzoni con lei. Ci sono Ariana Grande e Jennifer Hudson, c’è Tiffany Haddish, c’è Jermaine Dupri, ci sono Snoopy e Charlie Brown. Ma soprattutto c’è Snoop Dogg vestito da Babbo Natale.


La fine della competizione con Ariana Grande

Da quando Ariana Grande è diventata famosa, c’è chi dice che sia la nuova Mariah. Vuoi un po’ per il modo di cantare, per le high notes, per il sound. Dopo anni di voci secondo le quali Mariah non l’avrebbe mai vista di buon occhio, le due duettano mettendo fine alla questione. Non una sfida a colpi di ultrasuoni, ma quasi una benedizione. E Ariana, fan della Carey da quando era bambina, commenta così: «Ancora non ci credo».

La scenografia e la cura nei dettagli

A differenza di molti speciali di Natale che poi non sono altro che concerti in cui i musicisti sono vestiti da elfi, questo è un piccolo film delle feste. Ci sono dei dialoghi, c’è una storia – la più semplice del mondo – e ci sono un sacco di set diversi e pacchianissimi in cui Mariah può fare sfoggio di vestiti degni di Elsa di Frozen e acconciature decisamente statiche. Vogliamo sapere la marca di quella lacca.

All I Want For Christmas Is You

Sì, è una canzone che abbiamo sentito e risentito. Ma va dato atto alla Carey di aver scritto (sì, l’ha scritta lei) l’unico pezzo natalizio “recente” che è diventato a tutti gli effetti un classico. Pensate che l’ha composta in poco più di mezz’ora: i 30 minuti più redditizi di sempre.

Altre notizie su:  Mariah Carey