Home Classifiche Liste

Le 18 migliori collaborazioni di Bruce Springsteen

Da Elton John a Bob Dylan, passando per Chuck Berry, Neil Young e Sting: tutte le volte che il Boss ha condiviso il palco con altri giganti della musica

Bob Dylan e Bruce Springsteen insieme sul palco della Rock and Roll Hall of Fame per la cerimonia d'apertura nel 1995

Foto di Kevin Mazur/WireImage

Bruce Springsteen ha suonato con tantissimi artisti, da Bob Dylan a Lady Gaga e qui sotto siamo andati a scavare nell’archivio del web per ritrovare le clip di grandi performance e piccole curiosità.

“Whip My Hair” con Jimmy Fallon vestito da Neil Young

Il vero Neil Young ha rifiutato la proposta di suonare al Late Night with Jimmy Fallon insieme allo stesso Fallon travestito da Neil Young periodo After the Goldrush. Bruce Springsteen non si fa di questi problemi e nel 2010 ha accettato di travestirsi da se stesso nel periodo di Born to Run e cantare Whip My Hair di Willow Smith affiancato dal falso Neil. Lo staff del Late Night fece un gran lavoro per ricreare il vecchio look di Springsteen e persino i fan più radicali ci misero qualche secondo per riuscire a capire che quello che avevano davanti non era un imitatore.

“Stand By Me” con U2

Durante il tour del 1987 di Joshua Tree, Bono si ruppe una spalla e capitava spesso che il frontman degli U2 invitasse sul palco qualche fan suonare la chitarra al suo posto. Quando il tour passò dallo stadio JFK di Philadelphia, Bono chiamò sul palco Springsteen per suonare Stand By Me. “È un ragazzo del posto?”, chiese Bono al pubblico in delirio.

“The River” con Sting

Il tour finale di Springsteen con la E Street Band prima della pausa durata un decennio fu nel 1988 per Amnesty International. Sting partecipò a diversi concerti per fare assieme The River. Anni dopo Springsteen disse che l’idea di separarsi dalla E Street Band gli era arrivata proprio grazie a Sting, perché aveva visto quel che il collega inglese era riuscito a fare senza Police durante quel tour.

“Come Together” con Axl Rose

Quella sera del 1994 Axl Rose fu introdotto alla Rock and Roll Hall of Fame dal suo idolo Elton John. Più tardi, durante la stessa serata suonò insieme a Springsteen Come Together dei Beatles. Rose non suonò più in pubblico per sei anni.

“Thunder Road” con Melissa Etheridge

Melissa Etheridge ha definito il suo duetto con Springsteen del 1995 su Thunder Road come il punto più alto della sua carriera. Era così nervosa che si mangiò alcune parole durante il primo attacco, tanto che la coppia dovette ricominciare da capo.

“Johnny B. Goode” con Chuck Berry

Nel 1973 Bruce Springsteen e la E Street Band suonarono in supporto a Chuck Berry al concerto, poi diventato leggendario, tenutosi a College Park, nel Maryland. Sfortunatamente dello show non è rimasta nessuna testimonianza video o audio, ma 22 anni dopo hanno suonato di nuovo insieme durante il Concert for the Rock and Roll Hall of Fame al Cleveland Stadium.

“One Headlight” con The Wallflowers

All’inizio della carriera Springsteen veniva continuamente chiamato “il nuovo Bob Dylan”, cosa che gli dava molto fastidio. Durante gli MTV Music Awards del 1997 ha condiviso il palco con il “nuovo Bob Dylan” degli anni ’90: il figlio Jakob Dylan.

“It’s My Life” con Bon Jovi

È stato uno dei momenti rock più gloriosi per il New Jersey: Bon Jovi è salito sul palco insieme a Springsteen per It’s My Life per lo show natalizio del secondo organizzato a Asbury Park nel 2003.

“London Calling” con Dave Grohl e Elvis Costello

Appena pochi mesi dopo l’improvvisa scomparsa di Joe Strummer, Springsteen ha reso omaggio al frontman dei Clash durante i Grammy del 2013, con una devastante cover di London Calling realizzata insieme a Little Steven, Dave Grohl e Elvis Costello.

“Rockin’ in the Free World” con Neil Young

Non era previsto che Neil Young prendesse parte al tour del 2004 di Vote for Change, eppure è salito più volte sul palco a sorpresa. In Minnesota ha raggiunto Springsteen e la E Street Band per una potentissima versione di Rockin’ in the Free World. Bruce e Neil hanno suonato insieme altre volte, ma questo è il loro incontro più intenso.

“Man on the Moon” con R.E.M.

Il tour di Vote for Change è stato ricco di collaborazioni, ma poche hanno raggiunto il livello di quella tra Springsteen e i R.E.M. con Man on the Moon, e sentire il Boss che canta la frase “Mr. Andy Kauffman’s gone wrestling” è stato grandioso.

“Keep the Car Running” con Arcade Fire

Grazie a un fan canadese che in quel momento si trovava vicino alla telecamera abbiamo una descrizione perfetta di quanto è accaduto sul palco: “Oh my god! What the fuck?”. Certo, è già tanto vedere Win Butler e Régine Chassagne raggiungere Springsteen sul palco nel 2007 per State Trooper, ma quando la E Street Band attacca Keep the Car Running degli Arcade Fire, la credibilità hipster di Springsteen schizza alle stelle.

“Turn! Turn! Turn!” con Roger McGuinn

Springsteen ha sempre citato il primo album dei Byrds del 1965 come uno dei suoi preferiti in assoluto. Nella tappa di Orlando del tour del 2008 è finalmente riuscito a cantare Turn! Turn! Turn! e Mr. Tambourine Man insieme al frontman della band, Roger McGuinn.

“The Ghost of Tom Joad” con Tom Morello

I Rage Against the Machine hanno incluso una versione di The Ghost of Tom Joad di Springsteen nel disco di cover del 2000 Renegades, mentre il chitarrista dei Rage, Tom Morello, è salito diverse volte sul palco con Bruce e la E Street Band durante il tour di Magic proprio per quella canzone (tra il 2013 e il 2014 ha sostituito momentaneamente Steve van Zandt nella band, ndr). Alla E Street Band certamente non mancano chitarristi, ma il solo pazzesco di Morello ha aggiunto al sound una nuova dimensione.

“New York State of Mind” con Billy Joel

Il gemellaggio definitivo tra Long Island e New Jersey è stato sancito nel 2008 durante la raccolta fondi a New York per Barack Obama, quando Springsteen e Billy Joel hanno messo in piedi una superband suonando i brani tratti dai loro repertori. Nel 2009, durante il 25esimo anniversario della Rock and Roll Hall of Fame al Madison Square Garden, i due hanno eseguito di nuovo insieme New York State of Mind

“Hold On, I’m Comin’/Soul Man” con Sam Moore

La leggenda del soul Sam Moore ha suonato con Springsteen tantissime volte sia in studio che sul palco, ma la cosa migliore assieme l’hanno fatta in questo medley di Sam & Dave al concerto per il 25esimo anniversario della Rock and Roll Hall of Fame nel 2009.

“Don’t Stop Believin” con Lady Gaga, Elton John, Sting e Debbie Harry

Durante il Rainforest Benefit del 2010 Elton John ha cantato Like a Virgin, Sting ha fatto una cover dei Fine Young Cannibals e l’ospite a sorpresa Bruce Springsteen ha suonato Cuts Like a Knife di Bryan Adams. Nessuno, però, si aspettava il gran finale con Don’t Stop Believin’ dei Journey cantata insieme a Lady Gaga alla voce principale. In quarant’anni di collaborazioni, questa è stata la più bizzarra.

“Old Time Rock & Roll” con Bob Seger

Che ci crediate o meno, Bob Seger e Bruce Springsteen hanno suonato insieme dal vivo in due sole occasioni. Seger è salito sul palco di Bruce in Michigan nella sera d’apertura del tour di The River nel 1980 per il bis finale di Thunder Road. Trentuno anni dopo, Springsteen ha ricambiato il favore raggiungendo Seger al Madison Square Garden per Old Time Rock & Roll.

Leggi anche