Home Classifiche Classifiche TV

Tutti i giudici di X Factor, dal peggiore al migliore

A 11 anni dalla prima edizione, è giunto il momento di tirare le somme: chi ha interpretato meglio il ruolo di arbitro di chi 'spacca' e di chi 'arriva'? Godetevi la nostra classifica. Sicuramente, qualcuno non lo ricordate nemmeno

Era il 10 marzo 2008 quando su Rai 2 debuttava X Factor, format creato da quel genio del male di Simon Cowell e nato come risposta europea ad American Idol. Seguitissimo in UK, da XF sono usciti nomi come Leona Lewis, One Direction, Little Mix. E, tutto sommato, anche nel nostro piccolo è successo qualcosa. Marco Mengoni, Noemi, Giusy Ferreri, Francesca Michielin, Måneskin e Michele Bravi sono partiti tutti da lì. Insieme a loro un enorme parterre di casi umani e talenti incompresi (venivano chiamati così nelle prime edizioni) che hanno animato il programma durante questi 11 lunghi anni. Ad ascoltarli tutti c’erano sempre i giudici, vero core dello show, creatori di espressioni entrate nel linguaggio comune, come «non mi sei arrivato abbastanza», «sei un diamante grezzo», «non ci hai messo la pancia». Un lavoro non facile il loro, in cui bisogna essere severi ma giusti, attenti a capire le necessità dei cantanti e le esigenze del pubblico. Qualcuno ce l’ha fatta, qualcuno meno. E, arrivati alla tredicesima edizione, è giunto il momento di tirare le somme di questo ruolo ingrato. Godetevi la nostra classifica, sicuri che qualcuno non ve lo ricordate nemmeno.

20Samuel
Con le mummie del Museo Egizio di Torino Samuel condivide, oltre alla città di residenza, anche il brio. Non è colpa sua, è che noi piemontesi – salvo qualche rara eccezione – siamo fatti così. Siamo timidi, paraculi. Fateci giudicare gli agnolotti del plin, non i cantanti. Che quelli almeno non provano sentimenti.

19Lodo Guenzi
Il cantante de Lo Stato Sociale si è trovato in una situazione non facile: è subentrato ad Asia Argento a programma iniziato e, per farsi accettare, ha scelto di giocare la carta della logorrea. Strano davvero che non abbia funzionato.

18Levante
Per Levante X Factor è stato un passaggio infelice. Si è emozionata per concorrenti scarsissimi e non è riuscita a ‘fare gruppo’. «Mi avevano detto che dopo il programma saremmo usciti a farci pizza e birra. Ma alla fine non è mai successo». Una prosciutto e funghi al tavolo 4, offriamo noi.

17Álvaro Soler
Simpatico, educato, a modo. Tutte qualità che nei reality non servono a un cazzo.

16Claudia Mori
La moglie di Adrian verrà ricordata, oltre che per la cofana, anche per un caratterino niente male. Durante una puntata minacciò addirittura di andarsene in seguito alla proiezione di una foto che, a suo dire, non le rendeva giustizia. Poi però sono rimaste, sia lei che la foto, che è un po’ quello che succede allo show del marito: continua ad andare in onda anche se non piace a nessuno.

15Enrico Ruggeri
Enrico Ruggeri va premiato per aver scelto i gruppi più scarsi della storia del programma: i Kymera, i Borghi Bros. e gli Effetto Doppler. Per quale motivo? MISTERO.

14Victoria Cabello
Abituata a fare la simpatica su MTV, per Victoria è stato difficile adattarsi agli sgambetti tra giudici. Ti vogliamo bene Vic, ma meno ballo di Paride e più cazzimma.

13Mika
Un po’ maestrino e un po’ cuore di panna, durante il suo percorso a X Factor Mika ha fatto solo un grande errore: non insistere sulle Nices, girl band brianzola dalla pronuncia singolare. Le ragazze però non si sono perse d’animo e per ripicca hanno pubblicato un feat. proprio con Mika (che probabilmente lo scoprirà ora e potrà dunque procedere per vie legali).

12Malika Ayane
Il mondo si divide tra quelli che pensano che Malika sia brava e competente e quelli che la trovano insopportabile. Personalmente penso che prima di dare un giudizio sarebbe bello che questa doppia vita alla Hannah Montana, in cui si ritrova a scegliere se stare sul palco o al cesso a lavarsi i denti, debba finire.

11Asia Argento
L’abbiamo vista in azione soltanto durante i provini, fase in cui grazie al montaggio sembrano tutti fenomeni, concorrenti e giuria. Ci avevamo sperato, dopo i fasti di Forte forte forte, di rivederla come giudice di qualcosa. Ma di forte, purtroppo, è rimasta solo l’amarezza.

10Skin
Forse Skin è stato il giudice che ha dispensato i migliori giudizi e consigli. Peccato li abbiano capiti solo lei e Wendy Windham.

9Elio
Non solo giudice, ma maestro di vita. Da Elio abbiamo imparato che tutto si risolve sbattendosene altamente i maroni. Speriamo almeno sia servito a estinguere tutti i mutui.

8Sfera Ebbasta
Boccata d’aria fresca dell’edizione più noiosa della storia, Sfera è la versione trap delle gemelle Fazzini che fanno innervosire i sorveglianti, che in questo caso sono rappresentati da Malika Ayane e Radio Zeta. C’è tempo fino alla finale per sentirgli urlare almeno una volta «Marilù».

7Manuel Agnelli
Forse l’ultima persona che avremmo immaginato di vedere in un programma come X Factor, Manuel Agnelli si è dimostrato perfetto per il ruolo di giudice. Amato dal pubblico e dai concorrenti, porta la sua firma anche l’unico gruppo che effettivamente ha combinato qualcosa dopo X Factor. No, non parliamo delle Yavanna.

6Arisa
Arisa si è donata anima e corpo a X Factor. Ha riso, ha pianto, ha sbiascicato, è stata presa in giro. Ai detrattori ricordiamo che è grazie a lei se esistono Le Donatella e, soprattutto, se conosciamo la vera natura di Simona Ventura, che spente le telecamere pare sia solo una falsa, cazzo.

5Anna Tatangelo
Nonostante all’epoca fosse stata fortemente criticata perché non ritenuta all’altezza del ruolo (???), dobbiamo ringraziare la Ragazza di periferia per averci fatto conoscere Martin J Cambi, cantautrice che ascoltiamo tutt’ora con piacere, tra medley di Zucchero e Gianna Nannini.

4Simona Ventura
Simona Ventura sta a X Factor come Pippo Baudo sta a Sanremo. L’ha inventato lei. A chi la accusa di capire poco di musica vogliamo ricordare che fu proprio Simona from Chivasso a scoprire Mahmood ma soprattutto Giusy Ferreri, definita dall’ex giudice come “la Amy Winehouse italiana”. Più o meno, dai.

3Fedez
Fedez era partito benissimo, con tanto di vittoria di Fragola e un naturale talento per l’entertainment. Col passare del tempo si è rotto le palle, si è incupito o forse, come ha dichiarato Morgan, ha semplicemente smesso di leggere le battute che gli venivano scritte su un iPad che camuffava in un quaderno. Non sappiamo la verità, ma se così fosse ordiniamo subito un bell’iPad pure per Samuel.

2Morgan
Uno che ha fatto cantare i Talking Heads a Marco Mengoni e A Fifth Of Beethoven agli Spritz For Five non può che meritarsi una posizione altissima. Qualche anno dopo è andato a fare più o meno la stessa cosa, prima ad Amici e poi a The Voice, per poi sparare merda su tutti. Auspichiamo il ritorno di Music Farm per emozionarci ancora.

1Mara Maionchi
Trovatemela una che non ha mai fatto televisione e che, a quasi 70 anni (questa l’età che aveva nella prima edizione) piomba dal cielo per insegnarci che i vaffanculi, se ben piazzati, migliorano il mondo. Grazie.

Leggi anche