Home Classifiche Classifiche TV

Le serie tv da vedere a settembre

L'atteso teen drama senza filtri con Zendaya, 'Euphoria', e il ritorno dello spagnolo 'Élite'. Poi 'Disincanto – Parte 2', la serie animata fantasy per adulti di Matt Groening, 'The Politician' di Ryan Murphy e i coattissimi 'Romolo + Giuly'

Hunter Schafer e Zendaya Euphoria

Élite 2 Netflix – 6 settembre

Il momento d’oro della serialità spagnola continua. Non ne avete avuto abbastanza della terza stagione della Casa di Carta e state aspettando con ansia la quarta? I nuovi episodi di Élite potrebbero colmare per un pochino il vuoto, con facce conosciute come quelle di Jaime Lorente e Miguel Herràn, rispettivamente Denver e Rio della Banda del Professore e qui Nano e Christian, bad boy e pesce fuori d’acqua al prestigioso liceo di Las Encinas. Un nuovo anno scolastico è iniziato, vecchi e nuovi studenti si ritrovano tra i banchi di scuola. Ma tornare alla normalità dopo la morte di Marina (María Pedraza) si rivela impossibile: i segreti sono un peso quasi insostenibile.

Romolo + Giuly 2 Fox – 16 settembre

La tanto temuta Guerra Mondiale Italiana c’è stata. Con un salto temporale rispetto alla prima stagione, nei nuovi episodi la storia esce da Roma, Napoli e Milano per toccare altre città e regioni italiane. Milano e Napoli hanno vinto il conflitto e Roma è diventata “città aperta”. L’unico luogo sicuro è Cortina. Solo un piccolo gruppo di ribelli capeggiati da Romolo Montacchi e Giuly Copulati, con la loro storia d’amore fatta di esilaranti frasi coatte e snobberie, può risollevare le sorti della capitale. Tornano i protagonisti e anche vecchie e nuove guest star: da Luciana Littizzetto a Giobbe Covatta, da Carlo Conti a Giorgio Mastrota.

Criminal Netflix – 20 settembre

Netflix si lancia in una nuova serie antologica, ambientata interamente tra le mura della sala interrogatori di una stazione di polizia. Che cambia ogni tre puntate, perché cambia il Paese in cui è ambientata la storia: Francia, Germania, Spagna e Regno Unito. Un po’ Mindhunter nell’aver compreso le potenzialità di un nuovo sottogenere, l’interrogation porn , la serie dovrebbe avere un cast diverso per ogni episodio. E tra i protagonisti c’è un nome che è una certezza: David Tennant, già amatissimo Doctor Who, ispettore Alec Hardy in Broadchurch e interprete del demone Crowley in Good Omens.

Disincanto 2 Netflix – 20 settembre

Dieci nuove disavventure in compagnia della principessa Bean, di Elfo e del demone Luci. La serie d’animazione fantasy per adulti dalla mente del creatore de I Simpson Matt Groening ci riporta nel fatiscente regno medievale di Dreamland, ormai deserto. Ci eravamo lasciati così: Elfo è sparito e Bean ha intrapreso una missione tra orchi, spiritelli, arpie, folletti, troll, trichechi e molti sciocchi umani. Sono state anche confermate altre 20 puntate, in uscita nel 2020 e 2021.

Euphoria Sky Atlantic – 26 settembre

Dopo essersi affrancata dalla fabbrica di Disney Channel, aver trovato il successo come cantante e messo piede nell’industria cinematografica con film com The Greatest Showman e il franchise di Spider-Man, Zendaya torna in televisione nei panni di Rue, una giovanissima tossicodipendente che cerca di riabilitarsi, per gentile concessione di questo adattamento targato HBO di un teen drama israeliano che ha già fatto parlare moltissimo di sè negli USA. I suoi personaggi minorenni trascorrono le giornate in un fiume di comportamenti rischiosi tra depressione, droghe, sesso, violenza e tanto altro, roba parecchio esplicita e senza filtri anche per gli standard della Peak TV. Ricordate Skins a inizio anni Duemila? Ecco Euphoria è una sorta di versione 2.0. O meglio, 3.0.

The Politician Netflix – 27 settembre

Cosa serve per essere un politico? Ryan Murphy risponde con una nuova creatura originale per il piccolo schermo, tra umorismo nero e satira leggera. Un facoltoso studente di Santa Barbara ha una sola certezza sin da piccolo: diventerà il Presidente degli Stati Uniti. Prima di raggiungere il suo obiettivo deve però cavarsela nell’ambiente politico più infido di tutti: la scuola superiore. Per essere eletto Presidente del Corpo Studentesco e assicurarsi un posto a Harvard, prima tappa nella sua strada verso la Casa Bianca, il protagonista dovrà superare in astuzia i suoi spietati compagni di classe, senza sacrificare la propria moralità e l’immagine di sé che ha costruito con attenzione. Nel cast ci sono anche Gwyneth Paltrow e Jessica Lange.

Leggi anche