Home Classifiche Classifiche TV

I 10 migliori episodi nella storia dei ‘Simpson’

Il 17 dicembre del 1989 negli USA andava in onda la prima puntata del cartoon cult. 30 anni dopo, abbiamo scelto le puntate da rivedere

10Grattachecca e Fichettolandia – Stagione 6

L’attacco dei Simpson alla più grande casa di animazione che l’America abbia mai conosciuto (la Walt Disney Company) copre pressoché tutto: robot che brandiscono motoseghe in una nuova versione della Electric Light Parade, le accette nella violenta riscrittura di Fantasia, un salto a “Parent’s Island”, un’incursione nel presunto antisemitismo dello stesso Walt, fino alla chiacchieratissima esistenza della “prigione Disney”. È tutto crudele e adorabile al tempo stesso: del resto, un gruppo di animatori e sceneggiatori di L.A. che cosa può amare e insieme odiare più di Disneyland?

9Flambé Boe – Stagione 3

Homer dà a Boe la ricetta del Flambé Homer, un drink che contiene il Non Narkotik Kough Syrup di Krusty il Clown e che deve essere “incendiato”. Boe cambia la formula e Homer si prende la sua rivincita con un assedio al bar in stile Fantasma dell’Opera, deciso a far diventare il suo cocktail il più popolare. Boe e Homer, alla fine, fanno la pace. E non abbiamo ancora detto che, nel locale, arrivano persino gli Aerosmith per una performance…

8Homer va all’università – Stagione 3

Homer realizza le sue fantasie di perfetta matricola quando Mr. Burns lo spedisce all’università di Springfield per tener fede alla promessa fatta a un ispettore. Verrà fuori che, pure a Springfield, l’università non è esattamente come la vediamo nei film, a cominciare dal preferito di Homer: School of Hard Knockers. Questo però non impedisce a Homer di convincere i suoi compagni riluttanti a darci dentro con l’alcol e rubare la mascotte dell’istituto rivale Springfield A&M. Una volta trovata, i colpevoli (tranne Homer) vengono espulsi, e lui li ospita a casa sua. Ogni riferimento al film Old School di Todd Phillips è puramente casuale.

7Il promontorio della paura – Stagione 5

Due anni dopo che Robert De Niro e Martin Scorsese hanno portato sullo schermo Cape Fear, remake del thriller del 1962, I Simpson propongono la loro versione, con tanto di citazioni scena-per-scena al film di Marty. I Simpson finiscono sotto il programma di protezione testimoni dopo che Telespalla Bob, appena uscito di prigione, aveva minacciato Bart. Si ritrovano a vivere su una barca a Terror Lake – Bob compreso, che ha viaggiato nascosto sotto la loro automobile. Dopo aver fregato Bart, Bob gli chiederà se ha un’ultima richiesta. Si scopre che il ragazzo vuole cantare tutta l’opera H.M.S. Pinafore, cosa che faranno insieme – almeno finché la polizia non arresterà Bob di nuovo. Il più grande omaggio a Gilbert e Sullivan di tutti i tempi.

6La festa delle mazzate – Stagione 4

“Ogni 10 maggio, i residenti si ritrovano per portare tutti i serpenti nel centro della città e massacrarli di mazzate per accompagnarli nel paradiso dei serpenti”, spiega Kent Brockman a proposito della consueta festa delle mazzate. Risalente al lontano 1775, la cerimonia è così popolare da poter vantare persino una visita del presidente Richard Nixon e da aver costretto il reverendo Lovejoy a cambiare un versetto della Bibbia in modo da poterla giustificare. Barry White fa la sua comparsata come “voce della ragione”, e l’episodio è uno dei migliori esempi del cieco conformismo di Springfield e, alla fine, pure nostro.

5Occhio per occhio, dente per dente – Stagione 4

In uno dei suoi momenti più eroici, Homer diventa il leader della “Confraternita internazionale di ballerini jazz, pasticceri e tecnici nucleari” nel tentativo di mantenere l’assicurazione dentistica dell’azienda. Convince i suoi colleghi a resistere, mentre Lisa temporaneamente non coperta dal piano viene sottoposta a una mostruosa procedura per mettere l’apparecchio – completa di allucinazioni di gas esilarante in stile Yellow Submarine. Quando Monty Burns minaccia di togliere l’energia alla città, il sindacato si rafforza, costringendo il miliardario a cedere a condizione che Homer si dimetta da capo sindacale. Con la riaccensione, Springfield può tornare a far funzionare strip club squallidi ma, cosa ancora più importante, Lisa ha finalmente l’apparecchio, mentre la sua famiglia e il suo dentista sono fattissimi di gas esilarante. Da qualche parte là fuori, il fantasma di Jimmy Hoffa sta morendo dal ridere.

4Lo show di Krusty viene cancellato – Stagione 4

Questo episodio è molto più di un semplice ritrovo di celebrità di serie A (Elizabeth Taylor, Johnny Carson, Hugh Hefner, Luke Perry, Red Hot Chili Peppers) per il finale di stagione: Lo show di Krusty viene cancellato è un bellissimo esempio di come ci relazioniamo con la televisione. La leggenda urbana del conduttore di show per bambini che passa la linea con la battuta: “Questo dovrebbe trattenere i piccoli bastardi” probabilmente è in circolazione dagli anni Venti. Krusty il Clown esplora il culto della celebrità e la censura (i Red Hot Chili Peppers vivono un’esperienza simile ai Doors da Ed Sullivan).

3L’orsetto del cuore (Rosebud) – Stagione 5

Quarto potere secondo I Simpson. Montgomery Burns ha tutto ciò che un miliardario anziano e assetato di potere può desiderare: una casa enorme, milioni di dollari, un leccapiedi che lo adora, la facoltà di dire “Liberate i cani!”, e di far effettivamente liberare i suoi cani da guardia. Ma quello che vuole davvero è Bobo, il suo vecchio orsacchiotto – un simbolo di innocenza che viene da un periodo della sua vita molto più felice (non è una slitta, ma avete capito). Dopo che i Ramones hanno cantato Happy Birthday alla sua festa di compleanno, Burns decide di far emettere un mandato di ricerca per il suo amato orso, che ora appartiene a Maggie Simpson. Una combinazione perfetta delle cose migliori della serie: un mix di satira acuta, omaggi cinematografici, un pizzico di risonanza emotiva, grandi battute, riferimenti intellettuali e gag di basso livello. E l’episodio sarebbe stato lo stesso con qualsiasi altro titolo, che tra l’altro in italiano perde parecchio.

2Lisa la vegetariana – Stagione 7

Dopo una visita allo zoo, Lisa rinuncia alla carne e inizia a predicare il vegetarianismo a chiunque incontri. Sfortunatamente, il barbecue che Homer ha organizzato per indispettire i Flanders prevede un intero maiale come piatto forte, che Lisa ruba nella speranza di lasciare i partecipanti senza carne da mangiare. Dopo un incontro con i celebri vegetariani Paul e Linda McCartney, Lisa raddoppia il suo impegno, ma si riconcilia con Homer e le sue tendenze carnivore. Sottolineare una sola battuta sarebbe folle, dato che la sceneggiatura di David X. Cohen ne contiene una raffica illimitata, insieme a gag visive e scenografie che colpiscono sempre nel segno.

1Marge contro la monorotaia – Stagione 4

Conan O’Brien stava guidando a Los Angeles quando vide un manifesto con sopra scritto, semplicemente, “Monorotaia”. Ispirandosi al musical The Music Man, O’Brien si è messo a scrivere quello che resta il più memorabile degli episodi. Dopo che l’imbroglione Lyle Lanley ha convinto la città a comprare una monorotaia difettosa, a Homer viene chiesto di essere il suo primo conducente. Il resto lo sapete. L’umorismo assurdo tra Harvard e i Monty Python di O’Brien raggiunge l’apice. Se il parametro per stabilire quale sia un buon episodio dei Simpson è il numero di battute che puoi citare ancora oggi, Marge contro la monorotaia è, in questo senso, l’esempio perfetto. È il video di Thriller nella storia dello show, una puntata universalmente acclamata e un pezzo di cultura pop che continuerà ad essere citato nei decenni a venire.

Altre notizie su:  Simpson