Home Classifiche Classifiche musica

Tormentoni 2019: siete pronti per un’altra estate di merda? (AGGIORNAMENTO)

Il bombardamento è cominciato: Giusy e Baby K duellano, dietro di loro sono molti i pretendenti al trono delle hit. Non c'è modo di opporsi una volta che le tossine da "singolone" sono in circolo, i nostri voti in continuo aggiornamento ai pezzi più calienti di casa nostra

Zanzare, sandali gioiello, insalata di riso: l’estate è ufficialmente tra noi, pronta a illuderci ancora una volta che 10 giorni di mare possano compensare un anno di sofferenze e soprusi lavorativi. Ma che voi siate alle Maldive oppure a Ospedaletti, per essere felici bastano un po’ di relax e la musica giusta.

E proprio qui arrivano i guai, perché non sempre la selezione che ci viene proposta è indimenticabile come noi pretendiamo debba essere la nostra estate. Ma alla logica dei tormentoni estivi non si sfugge, e a meno che non siate i tipi da stare con le cuffie e i Joy Division nelle orecchie 24/7 le vostre strade e quelle dei tormentatori musicali di casa nostra si incroceranno.

Già, perché ci provano proprio tutti a fare la hit. Due paroline in spagnolo, un po’ di reggaeton e via. Se si azzecca il ritornello si svoltano carriere, si finisce di pagare il mutuo, si rimanda la partecipazione a Tale e Quale Show. E così noi, nel marasma di offerte che ci sono piovute addosso negli ultimi giorni, abbiamo deciso di dare i voti. Un piccolo bignami per orientarsi tra un cornetto e un ritorno dal week end in riviera, quando non ci si ricorda più il nome del brano di Irama o, eresia, si confonde la canzone di Giusy con quella di Baby K.

Premessa, i voti andrebbero ritarati giorno per giorno perché gli effetti dei tormentoni sono un po’ come quelli delle compresse di Voltaren: a rilascio prolungato. E ciò che oggi proprio no, magari domani è entrato in circolo e lo stiamo già canticchiando mentre affettiamo l’anguria. Da qualcosa, però, bisognerà pur partire.

Baby K – “Playa” – Voto: 7
Svangata con successo anche quest’anno la criogenesi a cui si sottopone da settembre a maggio, Baby K è tornata a cantarci la stessa canzone di ogni estate, che quest’anno si chiama Playa. Nel ritornello sempre meno parole, sempre più ripetute. Finora il trucchetto ha funzionato alla grande, e quindi ha ragione lei.

Best lyrics: «Prendo uno spicchio di luna e lo metto nella sangria»

Takagi & Ketra, OMI , Giusy Ferreri – “Jambo” – Voto: 5
Non paghi di aver prodotto più della metà delle canzoni italiane uscite tra maggio e settembre nell’ultimo lustro, Takagi & Ketra riescono sempre a trovare il tempo per studiare mode, culture e tradizioni degli altri popoli. E appropriarsene spudoratamente. Dopo le favelas e i deserti africani, per il 2020 sogniamo una Giusy Ferreri in versione Tatari.

Best lyrics:«Tra il cielo e la savana, tutto girava»

Boomdabash ft. Alessandra Amoroso – Mambo Salentino – Voto: 6
Ma a Ketra il successo e il grano che gli garantisce il sodalizio con il socio Takagi evidentemente non basta, e così ha radunato gli amici di ggiù per confezionare la canzone più fastidiosa ma indimenticabile dell’estate. Non perché ricordi Burt Bacharach, ma perché quegli ottoni si attaccano al cervelletto come un chip e non se ne vanno più. Mai più.

Best lyrics:«Principessa del quartiere, sembra una velina. Sei diversa, sei speciale, tu sei salentina»

Benji & Fede – Dove e quando – Voto: 4
I due pupilli di casa Warner sono tornati con una canzone che è un chiaro tributo agli Aventura. Che di per sé potrebbe anche starci. Ma  proprio quando avevamo finalmente capito chi fosse Benji e chi Fede, loro pensano bene di scambiarsi il colore dei capelli. Così, senza dire un cazzo. Non si fa.

Best lyrics:«Arrivo prima che cada l’ultimo fulmine, eh eh eh»

Loredana Bertè – Tequila e San Miguel – Voto: 7
A Loredana Bertè non piace il mare, la cosa pare evidente. Le onde non le fanno un bell’effetto: d’inverno si intristice, d’estate si annoia. Le consigliamo di provare con quel che resta delle mezze stagioni, nel frattempo il nuovo singolo ipotizza un rimedio – sbronzarsi con ogni alcolico a disposizione – di sicuro successo per questa sua idionsincrasia. 

Best lyrics:«Non ne posso più di questo odore di mare, dammi una mano tu a non sentirmi male»

Elodie feat. Marracash – Margarita – Voto: 8
Margarita, Moscow Mule, Bloody Mary: tutti bevitori raffinati nelle canzoni. Poi ti giri un attimo e sono lì che si scolano il gin della Lidl. Comunque Marra è una garanzia, e il nuovo sound di Elodie sembra essere quello giusto.

Best lyrics:«Mi sveglio sudata incollata al parquet, Siri dimmi perché»

Jovanotti + Dardust – Nuova Era – Voto: 5
Il drop c’è, ma il brano punta troppo in alto. D’estate vogliamo twerkare, mica capire i testi. Un errore così da Lorenzo non ce lo aspettavamo.

Best lyrics:«E quando io ti guardo mentre balli, vedo in cielo i pappagalli»

Annalisa- Avocado Toast – Voto: 10
Dire a qualcuno “sei come un Avocado Toast” non suona come un complimentone. Gli stiamo dando del grasso? Dell’unto? Del fintamente esotico? Una canzone che ci avvolge di perplessità sin dalla prima sillaba, al punto che fa il giro e diventa un capolavoro. 

Best lyrics:«Il cielo questa notte è un Van Gogh, lui sembra un avocado toast»

Irama – Arrogante – Voto: 4
Puoi volare a Miami e fare il macho tra carrozzerie e localacci notturni, ma il posto di questa canzone rimangono i campionati della Federazione Italiana Danza Sportiva.

Best lyrics:«Ehi, come Mona Lisa, ma con la mia camicia»

J-AX – Ostia Lido – Voto: 5
Come l’anno scorso, ma senza Fedez. Quindi meglio, ma non abbastanza. 

Best lyrics:«Io sono lo scoglio e tu la mia cozza»

Gigi D’Alessio feat. Guè Pequeno – Quanto amore si dà – Voto: 7 e mezzo
Dopo la vittoria di Suor Cristina a The Voice Of Italy si è compiuto un altro miracolo: il sodalizio artistico tra Gigi D’Alessio e Guè Pequeno. Dopo il primo ascolto, l’unico che intendiamo fare, non possiamo che premiare questa coppia dell’assurdo con un voto che i nostri timpani non condividerebbero. 

Best lyrics:«Y tu boca y mi boca se pierden en un nuevo beso»

Lo Stato Sociale – DJ di M**** ft. Arisa e M¥SS KETA – Voto: 5
Tolto dal viso il “ma che cazzo?” che sorge spontaneo dopo aver letto i protagonisti di questo featuring, siamo felici che qualcuno abbia finalmente chiamato col loro nome tutti quei fenomeni che pensano che per fare il DJ basti l’entusiasmo. Ma oltre a questo spunto il brano non ha nulla. O meglio il ritornello ci sarebbe pure, ma dite ad Arisa di andarci piano col quel vibrato.

Best lyrics:«Schiaccia play, DJ di merda»

Thegiornalisti – Maradona Y Pelè – Voto: 8
Robert De Niro, Maradona e Pelè. Sono solo un pretesto per parlare di quello che, alla fine, vorremmo fare tutti un po’ di più: scopare.

Best lyrics: «Io ti vengo appresso ritmo animale»

Tiziano Ferro – Buona (Cattiva) Sorte – Voto: 7
Difficilmente questo pezzo di Tiziano diventerà la nuova Macarena, ma ci piace farci stupire. E allora bravo, Justin!

Best lyrics:«Ci lapidano, e noi con quelle pietre costruiremo una parete»

Charlie Charles + Dardust ft. Sfera Ebbasta, Mahmood, Fabri Fibra – Calipso –  Voto: 7 e mezzo
Quella che doveva essere la hit di Charlie Charles si è trasformata nella prima edizione di Mahmood and friends. Ma questi sono tecnicismi da addetti ai lavori, e visto quello che passa al convento va più che bene così.

Best lyrics:«Spera che risolva tutto il Signore ma non è così»

Elisa, Carl Brave – Vivere Tutte Le Vite – Voto: 6 e mezzo
Questo non è il tormentone classico cui siamo abituati. È più quello delle studentesse universitarie che fumano drum e che fanno proselitismo al grido di “Ragazzi, Carl Brave è un poeta”. E comunque Carl Brave è davvero un poeta. 

Best lyrics: «Corso Trieste, piccola peste, c’hai 18 anni, CBCR».

Jake La Furia – 6 del mattino feat. Brancar – Voto: 9
Così ignorante che se lo ascolti tre volte di fila ti dimentichi come ti chiami. Per noi è sì.

Best lyrics: «Flexa flexa per l’estate, spiaggia disco raggi laser».

Fred De Palma – Una volta ancora (feat. Ana Mena) – Voto: 7
Ho letto su Internet che il genere di questa canzone è il Bachaton. Fa sempre piacere quando il nostro Paese riesce a essere all’avanguardia in qualcosa.

Best lyrics: «Hai bucato la corazza del mio corazon».

Fabio Rovazzi feat.Loredana Bertè & J-ax – Senza pensieri – Voto: 4
Rovazzi ha litigato con Fedez, ma non con J-AX. Peccato (aspettiamo il video per ricrederci).

Best lyrics: «Laureata con 110 brava ma mandami foto dei piedi»

Emis Killa – Tijuana – Voto: 6
Prendete un bicchiere di Chan Chan di Compay Segund, bevetelo e poi sputatelo dal naso.

Best lyrics: «Va in palestra da una vita intera però allena solo il fondoschiena»

Shade – La hit dell’estate – Voto: 5
Rovazzi senza budget.

Best lyrics: «Ho preso una cotta pure con la crema solare (Whoo)»

Francesco Gabbani – È un’altra cosa – Voto: 3
Pensavo che la canzone sarebbe partita subito dopo la fine dell’annuncio pubblicitario. Non c’era nessun annuncio pubblicitario.

Best lyrics: «La maggiorana dà sapore ma non sfama»

Ghali – Turbococco – Voto: 5
Il pezzo estivo di Ghali è uguale ai pezzi invernali di Ghali. Ps: che cazzo è il Turbococco?

Best lyrics: «Cosa spingi a fare, se c’è scritto tirare»

Ivana Spagna & Jay Santos – Cartagena – Bonus Track
Ivana è un’artista poliedrica e, dopo averci fatto emozionare con l’inno del Chievo, ora ci fa ballare sulle note di questa versione povera di Roma Bangkok. Al posto di Giusy c’è Jay Santon, sosia latino di Gianni Sperti. Imperdibile.

Leggi anche