Home Classifiche Classifiche cinema

I film da vedere ad aprile

Dal reboot di 'Hellboy' con Hopper di 'Stranger Things' al capitolo finale della lotta tra gli Avengers e Thanos, ma anche il nuovo horror di Jordan Peele e uno scatenato supereroe cazzeggione

Ian McShane e David Harbour nel reboot di 'Hellboy'

Shazam! con Zachary Levi e Asher Angel — 3 aprile

Billy Batson (Asher Angel) è un 15enne problematico che un giorno ha un incontro fortuito con un mago il quale gli dà la possibilità di trasformarsi in un supereroe adulto (Zachary Levi). Come? Semplicemente dicendo “Shazam!”. In questo modo acquisisce la saggezza di Salomone, la forza di Ercole, la resistenza di Atlante, il potere di Zeus, il coraggio di Achille e la velocità di Mercurio. Ovviamente all’inizio usa i suoi poteri per prendere birra gratis, far esplodere le cose e saltare test a scuola ma dovrà imparare a controllarli rapidamente per combattere contro il perfido dottor Sivana (Mark Strong). Cazzeggio assicurato.

Noi con Lupita Nyong’o e Winston Duke — 4 aprile

Dopo il successo del suo esordio alla regia, Scappa — Get Out, Jordan Peele ha avuto l’industria cinematografica ai suoi piedi. Ora deve solo evitare di inciampare con il suo secondo film. Lupita Nyong’o (premio Oscar per 12 anni schiavo) e Winston Duke (Black Panther) vogliono solo godersi una tranquilla vacanza in famiglia al mare. Ma a complicare i loro piani c’è un clan di doppelgänger omicidi che appaiono dal nulla e non vedono l’ora di terrorizzare mamma, papà e bambini. Peele ha mantenuto il massimo riserbo sul film. E sembra spaventoso da morire.

DolceRoma con Lorenzo Richelmy, Luca Barbareschi, Valentina Bellè — 4 aprile

DolceRoma è un prodotto fuori dagli schemi: un film di genere che si muove nel territorio dell’action-movie e del thriller e che a tratti richiama l’estetica propria del fumetto. Tratto dal romanzo di Pino Corrias Dormiremo da vecchi, il film è diretto da Fabio Resinaro (che aveva debuttato alla regia insieme a Fabio Guaglione in Mine con Armie Hammer). Andrea Serrano (Lorenzo Richelmy) è un aspirante scrittore costretto a lavorare in un obitorio in attesa della grande occasione della sua vita, che arriva quando un grande produttore cinematografico (Luca Barbareschi) decide di adattare il suo romanzo per il cinema. Ma i soldi sono pochi e il risultato è disastroso. Così Andrea studia un piano diabolico per garantire la riuscita del film: il rapimento da parte della camorra della protagonista (Valentina Bellè). Nel cast ci sono anche Claudia Gerini, Libero De Rienzo e Luca Vecchi.

Hellboy con David Harbour, Milla Jovovich, Ian McShane — 11 aprile

Per chi non sa nulla di fumetti, Hellboy è una creatura demoniaca cresciuta dagli umani, che ora cerca di proteggere la Terra da mostri come lui lavorando al Bureau for Paranormal Research and Defence. In questo reboot David Harbour (lo sceriffo Hopper di Stranger Things) eredita le corna rosse da Ron Perlman e, con l’aiuto di una fata orfana (Sasha Lane) e un uomo che può trasformarsi in un giaguaro (Daniel Dae Kim), deve fermare una minacciosa strega (Milla Jovovich) che vuole annientare l’umanità. Il regista Neil Marshall (The Descent – Discesa nelle tenebre) prende le redini del franchise e, a giudicare dal trailer redband qui sopra, ci aspettano sangue e violenza a fiumi.

L’uomo fedele con Louis Garrel, Laetitia Casta, Lily-Rose Depp — 11 aprile

Dopo l’esordio alla regia con Due amici nel 2015, Louis Garrel dirige una storia di amore, sesso, morte, adulterio lungo le strade pittoresche di Parigi, quasi un omaggio al François Truffaut di Baci rubati. Otto anni dopo che si sono lasciati, Abel (Louis Garrel) e Marianne (Laetitia Casta) si ritrovano al funerale di Paul, il miglior amico di lui. I due tornano insieme, suscitando però la gelosia di Eve (Lily-Rose Depp), la sorella di Paul da sempre segretamente innamorata di Abel. Se vi serve qualcuno per fare un film ironico e pieno di suspense su un francese figo incastrato tra due bellissime femme fatale, l’enfant terrible del cinema fa al caso vostro.

Cafarnao — Caos e Miracoli 11 aprile

In una stagione di film in lingua straniera raffinati e potenti (Roma, Cold War, Un affare di famiglia), arriva in Italia anche Cafarnao — Caos e Miracoli, già Premio della Giuria a Cannes e candidato agli Oscar nel 2018. Dopo l’esordio con Caramel, la regista libanese Nadine Labaki va nei bassifondi di Beirut per seguire la storia di Zain, un ragazzo di 12 anni che vuole citare in giudizio i suoi stessi genitori per averlo messo al mondo. Crede che la causa gli consentirà di procurarsi autonomamente un passaporto (visto che i suoi, poverissimi, non hanno mai registrato la sua nascita), andare a scuola e farsi curare per alcuni problemi medici. La videocamera sta sempre al livello dello sguardo di Zain, interpretato da Zain Al Rafeea, strepitoso attore non professionista.

Il Campione con Stefano Accorsi, Andrea Carpenzano, Massimo Popolizio — 18 aprile

Andrea Carpenzano, già protagonista di Tutto quello che vuoi con Giuliano Montaldo e de La terra dell’abbastanza, è Christian Ferro, una rockstar del calcio tutta genio e sregolatezza, il nuovo idolo che ha addosso gli occhi dei tifosi di mezzo mondo. Dopo l’ennesima bravata, il presidente del club (Massimo Popolizio) decide che è arrivato il momento di impartirgli un po’ di disciplina attraverso una tappa fondamentale per un ragazzo della sua età: l’esame di maturità. E Valerio (Stefano Accorsi) è il professore solitario e schivo che deve fare il miracolo. Il film è prodotto Matteo Rovere e Sydney Sibilia.

Avengers: Endgame con Robert Downey Jr., Chris Evans, Chris Hemsworth — 24 aprile

L’ultima volta che abbiamo visto Iron Man, Capitan America, Thor e soci sullo schermo, la metà del dream team era stata polverizzata con uno schiocco delle dita viola giganti di Thanos. Ora gli Avengers sopravvissuti non hanno altra scelta che riunirsi e formulare un piano di contrattacco. Fortunatamente Captain Marvel è arrivata appena in tempo. L’intera banda si ritrova per la battaglia finale, prima che scadano i contratti di Robert Downey Jr. e Chris Evans. Morirà qualcuno, si piangerà parecchio e Hawkeye avrà un nuovo taglio di capelli.

Ancora un giorno 25 aprile

Ancora un giorno è basato sul libro scritto dal leggendario corrispondente di guerra polacco Ryszard Kapuściński e ripercorre la storia di un giornalista che si trova a vivere un terribile senso di impotenza di fronte alla tragedia della guerra in Angola. Raúl de la Fuente e Damian Nenow lo adattano per il grande schermo con una tecnica d’animazione vicina alla graphic novel, accompagnandolo con interviste in liveaction. Un reportage di guerra, un pezzo di Storia, ma anche un viaggio nell’anima che coglie lo spirito eccezionale di un uomo e di un mestiere ben oltre la testimonianza.

Leggi anche