Home Classifiche Classifiche cinema

I film da vedere a novembre

'The Irishman', ovvero la sacra unione fra tre leggende del cinema , 'Le ragazze di Wall Street' con JLo lanciata nella corsa all'Oscar e un altro favorito: 'Parasite'. Ma anche i discussi ritorni di Polanski e Woody Allen

The Irishman di Martin Scorsese con Robert De Niro, Al Pacino, Joe Pesci – 4 novembre

È il film più atteso dell’autunno, perché rappresenta il ritorno di Martin Scorsese al gangster movie dopo l’Oscar del 2006 per The Departed e riporta insieme sul set Robert De Niro e Al Pacino. The Irishman non è solo una delle opere principali di Scorsese, potrebbe essere il film gangster più sentito di tutti i tempi. Da vedere al cinema, prima che arrivi su Netflix.

Gli Uomini d’Oro di Vincenzo Alfieri con Fabio De Luigi, Edoardo Leo, Giampaolo Morelli – 7 novembre

Non fatevi fregare dai nomi – Fabio De Luigi, Edoardo Leo, Giampaolo Morelli – Gli Uomini d’Oro non è una commedia. Dopo I peggiori, Vincenzo Alfieri torna con un noir ispirato a un’incredibile storia vera e al cinema di Mario Monicelli e Quentin Tarantino.

La Belle Époque di Nicolas Bedos con Daniel Auteuil, Guillaume Canet, Fanny Ardant – 7 ottobre

Daniel Auteuil è un sessantenne che si è appena separato dalla moglie (Fanny Ardant) e che decide di tornare indietro al giorno in cui l’ha conosciuta grazie a un servizio molto particolare. Un po’ Peggy Sue Si è Sposata, un po’ Midnight in Paris, 100% commedia francese.

La Famosa Invasione degli Orsi in Sicilia di Lorenzo Mattotti con le voci di Toni Servillo, Linda Caridi, Antonio Albanese – 7 novembre

Lorenzo Mattotti, uno dei più grandi illustratori contemporanei, si misura con la sua prima regia e adatta l’opera di Dino Buzzati mantenendone intatto lo spirito. Un film per grandi e piccoli con un cast di voci pazzesco: da Toni Servillo alla giovane Linda Caridi, da Corrado Guzzanti al compianto Andrea Camilleri.

Le Ragazze di Wall Street di Lorene Scafaria con Jennifer Lopez, Constance Wu, Julia Stiles, Cardi B – 7 novembre

Nelle oltre 400 candidature a premi che Jennifer Lopez si è guadagnata in carriera, manca quella agli Oscar. Ma la sua performance in Le Ragazze di Wall Street potrebbe lanciarla nella corsa. Il suo personaggio, Ramona, è a capo di una banda di spogliarelliste (tra cui Lizzo e Cardi B) unite per truffare i loro facoltosi clienti che lavorano a Wall Street. Altro che Jenny from the block.

Parasite di Bong Joon Ho con Hye-jin Jang, Kang-ho Song – 7 novembre

Palma d’oro al Festival di Cannes e principale contendente all’Oscar per il miglior film straniero, Parasite è una dramedy familiare, la storia di una lotta di classe che nei temi ricorda l’opera di Ken Loach ma con un twist che più tarantiniano non si può. Non perdetelo.

Le Mans ’66 – La Grande Sfida di James Mangold con Christian Bale, Matt Damon – 14 novembre

Sulla scia di film sulle corse come Rush, lo scontro Ford vs Ferrari sullo sfondo della la 24 ore di Le Mans. Henry Ford II è stanco di perdere e si affida alla coppia Matt Damon-Christian Bale per spuntarla su Enzo Ferrari. Alle origini della mitica Ford Gt40.

Zombieland: Doppio Colpo di Ruben Fleischer con Emma Stone, Woody Harrelson, Jesse Eisenberg, Abigail Breslin – 14 novembre

Tallahassee, Wichita, Columbus e Little Rock, ovvero i più improvvisati e temibili cacciatori di non-morti di sempre, stanno tornando. 10 anni dopo il primo capitolo, arriva il sequel di uno degli zombie-movie più amati, con Woody Harrelson, Emma Stone, Jesse Eisenberg e Abigail Breslin che fanno a pezzi un’orda di mostri fuori dalla Casa Bianca.

L’Ufficiale e la Spia (J’accuse) di Roman Polanski con Jean Dujardin, Louis Garrel, Emmanuelle Seigner – 21 novembre

Il messaggio è chiaro: Polanski come Dreyfus. Dopo le polemiche a Venezia 76 scatenate dalla presidente di giuria di Lucrecia Martel, il regista polacco si è portato a casa il Gran Premio della Giuria. L’Ufficiale e la Spia è un thriller politico, un lavoro di denuncia potente, sontuoso, elegante, grande cinema. Con un Jean Dujardin in formissima.

Un Giorno di Pioggia a New York di Woody Allen con Timothée Chalamet, Elle Fanning, Selena Gomez, Jude Law – 28 novembre

Esce, non esce, la mamma di Selena Gomez non vuole che la figlia lavori con Woody Allen, Timothée Chalamet devolve il suo compenso in beneficienza per prendere le distanze dal regista. In un primo momento, Un Giorno di Pioggia a New York era stato bloccato a causa delle accuse della figlia adottiva Dylan Farrow e del #MeToo. In Italia arriva, per fortuna.

Leggi anche