Home Cinema

Secondo David Lynch, la vita dopo il coronavirus sarà “più spirituale”

Ha anche detto che passa la sua quarantena a bere caffè, meditare e costruire lampade

David Lynch

Durante la sua quarantena, David Lynch è stato intervistato da VICE e ha detto alcune cose interesssanti, a partire da come pensa che sarà la nuova normalità dopo la pandemia. Secondo lui, la vita dopo il coronavirus sarà “più spirituale”. Ha anche detto che sta bevendo un sacco di caffè.

Lynch ha anche spiegato come sta passando la suq quarantena: è nella sua casa di Los Angeles e la maggior parte del tempo lo spende a meditare e a lavorare a progetti personali che non riguardano né il mondo del cinema né quello della televisione – come costruire delle lampade. “La mia routine è più o meno la stessa di prima”, ha detto. “Primo, mi alzo e mi faccio un caffè. Mi piace iniziare la giornata subito con il caffè. Funziona così per me. Sai come quando in ospedale ti fanno la flebo. Per me è tipo così col caffè tutto il giorno. Poi medito, e poi mi metto al lavoro”. 

“Ora sono nel capanno e sto costruendo due lampade. Ci vogliono le lampadine, i cavi elettrici, il poliestire, la plastica, tutte queste cose”.

Ok David Lynch. Ok. 

Leggi anche