Will Smith lascia l’Academy | Rolling Stone Italia
Home Cinema News Cinema

Will Smith lascia l’Academy

«Mi impegno a lavorare affinché la violenza non possa più prendere il sopravvento sulla ragione»

Will Smith con l'Oscar come miglior attore protagonista per 'Una famiglia vincente – King Richard'

Foto: Neilson Barnard/Getty Images

Will Smith si è dimesso dall’Academy of Motion Picture Arts and Sciences dopo aver schiaffeggiato Chris Rock durante gli Oscar di domenica scorsa. Venerdì, il vincitore della statuetta per Una famiglia vincente – King Richard ha condiviso una lunga dichiarazione in cui prende in esame le sue azioni durante la cerimonia, scrivendo che accetta «tutte le conseguenze della mia condotta».

«Le mie azioni alla 94esima cerimonia degli Academy Award sono state scioccanti, dolorose e imperdonabili», ha scritto. «La lista di coloro che ho ferito è lunga e include Chris, la sua famiglia, molti dei miei amici e persone a me care, tutti i presenti e il pubblico a casa. Ho tradito la fiducia dell’Academy. Ho privato altri candidati e vincitori dell’opportunità di celebrare ed essere celebrati per il loro straordinario lavoro».

«Ho il cuore a pezzi», ha continuato Smith, aggiungendo che voleva che l’attenzione tornasse sul lavoro dell’Academy e sugli altri artisti che meritavano l’attenzione collettiva.

«Mi dimetto dall’Academy, e accetterò qualsiasi ulteriore conseguenza che il consiglio ritenga appropriata», ha scritto. «Il cambiamento richiede tempo e mi impegno a fare tutto il lavoro per assicurarmi di non permettere mai più alla violenza di prendere il sopravvento sulla ragione».

«Abbiamo ricevuto e accettato le dimissioni immediate del signor Will Smith dall’Academy of Motion Picture Arts and Sciences», ha detto David Rubin, presidente dell’Academy, in una dichiarazione. «Continueremo ad andare avanti con i nostri procedimenti disciplinari contro il signor Smith per le violazioni degli standard di condotta, prima della nostra prossima riunione del consiglio programmata per il 18 aprile».

Le dimissioni significano che Smith non potrà votare nelle future corse agli Oscar, ma potrebbe ancora ricevere una nomination, dato che l’adesione non è un prerequisito.

Dopo gli Oscar di domenica scorsa, in cui Smith ha schiaffeggiato Rock in seguito a una battuta sul taglio di capelli di sua moglie Jada Pinkett Smith, l’Academy aveva rilasciato una dichiarazione dicendo che Smith aveva violato il codice di condotta degli Oscar a causa del suo «comportamento offensivo o minaccioso».

Smith si era scusato con l’Academy e con il pubblico durante il suo discorso dopo la vittoria, ma aveva lasciato fuori Rock. Le scuse al comico erano arrivate il giorno dopo. Rock, nel frattempo, non ha ancora affrontato l’incidente pubblicamente, salvo brevi battute durante due spettacoli sold-out a Boston questa settimana.

In passato, diversi membri dell’Academy sono stati privati del loro ruolo. Tra loro Harvey Weinstein, Roman Polanski, Bill Cosby e l’attore Carmine Caridi, contro cui sono stati presi provvedimenti perché aveva condiviso sul mercato pirata alcuni film prima della loro uscita ufficiale nelle sale.

Altre notizie su:  Will Smith