‘Vivo’ dal vivo, la prima colonna sonora suonata in strada dagli artisti di strada | Rolling Stone Italia
Home Cinema News Cinema

‘Vivo’ dal vivo, la prima colonna sonora suonata in strada dagli artisti di strada

Per il musical animato con i brani scritti da Lin-Manuel Miranda, Netflix ha trasformato il lungomare di Viareggio in un pentagramma in cui i buskers si esibivano in una traccia. E gli spettatori passeggiando potevano ascoltarle tutte

Il lungomare di Viareggio trasformato in pentagramma per l'evento 'Vivo' dal vivo

Foto: Netflix

La musica, come ogni forma d’arte, nella sua purezza è semplice, diretta, di strada. I grandi talenti nascono dalle strade; da Ed Sheeran a Sheryl Crow, da Rod Steward a BB King, da Tracy Chapman a Janis Joplin fino ai nostri recentissimi Måneskin, la lista degli artisti che nascono buskers e che sono diventati celebri è lunga nel corso della storia recente. La strada è il modo più esplicito per mostrare il proprio talento grezzo, per superare la prova del pubblico, per imparare. Questo perché – alla fine – quello che serve e che fa la differenza quando si fa musica è una cosa sola: suonare belle canzoni.

Vivo è il primo musical d’animazione prodotto da Sony Pictures Animation distribuito – dal 6 agosto – su Netflix, disponibile nei 190 paesi dove il servizio è attivo, per i 208 milioni di abbonati paganti. Vivo è la storia di un originale cercoletto (un piccolo abitante delle foreste tropicali conosciuto anche come ‘orsetto del miele’) di nome Vivo che trascorre le sue giornate suonando musica in una allegra e vivace piazza a L’Avana insieme al suo amato proprietario Andrés, da cui ha imparato a suonare e cantare. In Vivo, la musica è proprio la componente centrale su cui si edificano i rapporti tra i personaggi, una dichiarazione chiara fin dalla prima scena dove Andrés e Vivo si esibiscono come artisti di strada in una delle principali piazze di Cuba. Lo stesso filo conduttore intreccia le vicende che movimentano la trama e la vita dei vari personaggi, come la cantante Marta Sandoval, la ex partner di Andrés, e Gabi, un’energica ragazzina con un ritmo tutto suo che aiuterà Vivo a portare una lettera d’amore che Andrés scrisse a Marta sotto forma di canzone.

Per la realizzazione di Vivo è stato formato un team d’eccezione. Il film è infatti diretto dal candidato agli Oscar Kirk DeMicco (I Croods) e co-diretto da Brandon Jeffords (Piovono polpette 2 – La rivincita degli avanzi), con la consulenza visiva del direttore della fotografia premio Oscar Roger Deakins (Blade Runner 2049). L’importanza della musica nell’opera è invece sottolineata dalla scelta di alcuni membri chiave nel team di produzione come il vincitore dei premi Tony e Grammy Alex Lacamoire (The Greatest Showman), che ricopre il ruolo di compositore e produttore esecutivo musicale, e Lin-Manuel Miranda, vincitore di Tony, Grammy e Pulitzer, nonché ideatore di grandi successi come Hamilton e In the Heights, a cui si devono i brani della colonna sonora. Nella versione italiana, i personaggi e le canzoni inedite scritte da Lin-Manuel Miranda, sono interpretate da Stash (nel ruolo di Vivo), frontman della band multiplatino The Kolors, e da Massimo Lopez (Andrés), attore, doppiatore, showman, conduttore televisivo e componente del noto trio “Lopez, Marchesini, Solenghi” e da Simona Bencini (Marta Sandoval), cantante e storica front woman dei Dirotta su Cuba.

Netflix non si è fatta scappare l’occasione e ha pensato a uno show a supporto del film, VIVO DAL VIVO, la prima colonna sonora suonata in strada dagli artisti di strada. La piattaforma di streaming ha deciso di portare la musica di Vivo sul lungomare di Viareggio in un un’unica grande passeggiata sonora in cui dieci tra i più famosi buskers italiani hanno avuto occasione di esibirsi in altrettanti mini-stage, dando così l’opportunità ai passanti d’intrattenersi con la musica del film. I singoli buskers si sono infatti esibiti sul lungomare, preparato come fosse un lungo pentagramma, esibendosi ciascuno in una singola traccia della colonna sonora di Vivo, in modo che i passanti potessero ascoltare tutte le tracce della soundtrack semplicemente camminando. Dopo aver poi suonato e cantato i brani del proprio repertorio personale, i dieci hanno concluso questo unico show musicale in un gran finale performando assieme Al ritmo che sento, uno dei brani principali del film, cantato dal personaggio di Gabi. Nell’evento di Viareggio si sono esibiti Andy MacFarlane One Man Band, Carolina da Siena, Cuba Libre, dellarabbia, Diablo Rey, Dinelli, Fadi, Musicanti di San Crispino, Naturelle, Six Impossible Things.

A sublimare questa doppia esperienza, Netflix ha preparato un video hero che vede protagonista N.A.I.P., artista rivelazione dell’ultima edizione di X Factor, qui storyteller del film quanto dell’evento toscano, con UN GRANDE MOTIVO: la ballata di N.A.I.P. per Vivo un brano inedito scritto ad hoc, sempre nella chiave ironica e surreale che lo contraddistingue. Con la musica, è tutta un’altra storia: le passeggiate sul lungomare, i grandi rapporti umani, la vita. E c’è sempre bisogno che qualche nuova bella pellicola che ce lo ricordi.

Altre notizie su:  Lin-Manuel Miranda netflix Vivo