Home Cinema News Cinema

Pimp my Papamobile, un anticipo sulla nuova stagione di Top Gear Italia

Siamo stati sul set della nuova edizione di italiana del format tv con Guido Meda, Joe Bastianich, Davide Valsecchi e soprattutto Stig. Si parte il 22 marzo in prima serata su Sky Uno

Quel pomeriggio a Milano uno dei tre conduttori, nello specifico Guido Meda, stava tentando di far partire un tweet durante un test drive su una delle tre Papamobile, imprecando contro Stig alla guida e probabilmente non riuscendo nell’impresa.

Siamo stati sul set della nuova edizione di italiana del format tv. E il primo anticipo è dunque che Top Gear Italia conserverà il suo pilota ufficiale e che a condurre la trasmissione, ma anche a testare le macchine, il giornalista e cronista sportivo sarà affiancato al pilota Davide Valsecchi e Joe Bastianich. Fin qui tutto bene. La Papamobile di Meda era solo una delle tre preparate per i test prima di essere proposte a sua santità durante una delle puntate in onda tutti i martedì alle 21.10 su Sky Uno HD a partire dal 22 marzo. Ne vedremo dunque delle belle.

Guido Meda testa la Papamobile, alla giuda il pilota ufficiale di Top Gear: Stig

Guido Meda testa la Papamobile, alla giuda il pilota ufficiale di Top Gear: Stig

Top Gear Italia manterrà sia l’ambientazione – lo studio-garage, con annessa pista di velocità – che molte delle prove e delle rubriche della versione originale, già spesso ambientate nel nostro paese, che ha visto per 13 anni alla guida i conduttori Jeremy Clarkson, Richard Hammond e James May. La produzione italiana di Toro Media ha l’obiettivo di non tradire lo stile ironico e dissacrante del format pluripremaito di BBC, vincitore anche del Guinness World Record come programma factual più visto al mondo.

Dunque scaldate i motori e ingranate la prim, l’appuntamento è il 22 marzo in prima visione assoluta alle 21.10 su Sky Uno HD (e in simulcast su Sky Sport 1 HD), per il primo martedì sera dedicato ai motori e all’adrenalina.