Tutti i momenti top di 'Game of Thrones' | Rolling Stone Italia
Home Cinema News Cinema

Tutti i momenti top di ‘Game of Thrones’

La serie HBO è un trionfo di sorprese, crudeltà e colpi di scena inaspettati. Ecco le scene che ci sono rimaste addosso per anni

Sesso, sangue, incesti, corpi ammassati come legna da bruciare, e questo solo nella prima ora. Il Trono di Spade è pieno di sorprese strazianti fin dalla prima puntata, in cui un bambino vede suo padre tagliare la testa a un uomo. Alcune delle cose più cattive accadono dietro a porte chiuse, altre in giro per i Sette Regni. Ecco i momenti shock della saga ambientata a Westeros.

1. Il Matrimonio Rosso Stagione 3, Episodio 9

Una dolce ninnananna alla fine di un banchetto di nozze, finchè Catelyn Stark sente la banda suonare la canzone di guerra dei Lannister, Le piogge di Castamere. Si accorge allora che l’uomo a fianco a lei indossa una cotta di maglia da battaglia e capisce che sta per succedere qualcosa di terribile, ma né lei né noi abbiamo la minima idea di quanto le cose si stiano per mettere male. La famiglia Stark viene sconfitta nel giro di 10 brutali minuti, tranne Arya, che è portata via velocemente dal Mastino, il quale mormora solo una frase: “Troppo tardi”. Il Matrimonio Rosso è il tradimento definitivo di Walder Frey, e un colpo di scena che il pubblico e il Nord non potranno mai dimenticare.

2. L’addio di Ned Stark Stagione 1, Episodio 9

Il momento nella prima stagione in cui si capisce che Il Trono di Spade sta riscrivendo le regole della narrazione televisiva. Fino all’ultimo secondo di questa scena, anche quando Ned Stark si inginocchia davanti al boia, sembra impossibile che possa morire: è il personaggio principale della serie, e Sean Bean, che lo interpreta, è di gran lunga l’attore più famoso. Soprattutto, Ned è l’unico eroe dell’intera storia, l’ultimo uomo giusto in tutta Westeros. Non dovrebbe andare così. Non può succedere. Invece succede. Nel momento finale, pronunciando una sola parola, “Baelor”, Ned Stark fa il suo ultimo gesto eroico per salvare sua figlia Arya.

3. Daenerys libera i draghi Stagione 3, Episodio 4

La Madre dei Draghi si guadagna il suo nome con una spettacolare vittoria. Prima Daenerys, “Nata dalla tempesta”, riesce a ottenere un esercito di Immacolati dal maestro degli schiavi di Astapor, che sogghigna e dice: “La stronza ora ha il suo esercito”, poi pronuncia una frase fatidica in Valyriano: “I draghi non sono schiavi”. “Parli Valyriano?”, dice lui con un’espressione di orrore sul volto. La servitrice di Daenerys, Missandei, alza allora gli occhi al cielo con una delle espressioni più cattive nella storia della televisione. Il drago comincia a sputare fuoco, e Daenerys diventa una regina. Questo è il suo esercito, stronzo.

4. Il processo di Tyrion Stagione 4, Episodio 6

Una vita intera di sofferenza repressa e derisione esplode durante il processo a Tyrion, accusato di aver avvelenato il giovane erede al trono Joffrey durante le Nozze Viola. Un’interpretazione indimenticabile da parte di Peter Dinklage, che finalmente sfoga tutta la sua rabbia contro il suo tirannico padre, i suoi fratelli deviati e tutto il corrotto impero familiare, che ha passato la vita a difendere: “Vorrei avere abbastanza veleno per ammazzarvi tutti”, dice.

5. La battaglia delle Acque Nere Stagione 2, Episodio 9

L’epica battaglia tra Stannis Baratheon e Tywin Lannister è decisiva nella guerra dei cinque re. Tyrion, come sempre, riassume la situazione al meglio nel suo discorso alle truppe di Approdo del Re, degno di un passo dell’Enrico V: “Uomini coraggiosi bussano alle nostre porte. Andiamo a ucciderli!”.

6. Il duello finale della Vipera Rossa Stagione 4, Episodio 8

Il Principe Oberyn Martell detto Vipera Rossa, l’affascinante canaglia di Dorne è il Kanye West di Westeros: vive alla grande e ama le donne, ma non capisce mai quando è il momento di chiudere la bocca e fare quello che deve fare. La Vipera Rossa vuole vendicare lo stupro e l’omicidio di sua sorella, ordinato dall’odiata dinastia Lannister, così sfida a duello la mostruosa Montagna Gregor Clegane. Per qualche minuto sembra che stia pure vincendo. Ma questo è Il Trono di Spade, ricordate? E finisce male per Oberyn, in un finale splatter di teste fracassate.

7. La battaglia dei bastardi Stagione 6, Episodio 9

La resa dei conti tra Jon Snow e Ramsay Bolton è la più lunga tra le tante scene di guerra che avvengono a Westeros. Finisce con un contrappasso canino, quando Jon lascia che sua sorella Sansa sferri il colpo di grazia: così lei getta Lord Bolton in pasto ai suoi stessi mastini, che non mangiano da una settimana. Lo spuntino dei cagnolini affamati segna la fine della casa dei Bolton.

8. Viserys ottiene la sua corona Stagione 1, Episodio 6

La prima volta che Il Trono di Spade elimina uno dei suoi personaggi principali, fino a quel momento reputati intoccabili secondo ogni logica tv. Il pretendente al trono Viserys Targaryen, un grande cattivo finché è durato, ha costretto sua sorella Daenerys a sposarsi con il guerriero Khal Drogo per ottenere la corona dei Sette regni. Poi però ha la cattiva idea di insultare i Dothraki, così Khal Drogo gli versa dell’oro fuso in testa. Sua sorella Daenerys osserva impassibile, recitando il più duro degli epitaffi: “Lui non era un drago. Il fuoco non può uccidere i draghi”.

9. Hodor trattiene la porta Stagione 6, Episodio 5

Finalmente scopriamo la triste storia del gigante buono Hodor. L’adorabile e ritardato stalliere è diventato Hodor a causa di una visione di Bran Stark, durante uno dei suoi viaggi nel tempo. Tiene valorosamente chiusa una porta per difendere Bran dall’attacco degli Estranei, ma questo gli provoca uno shock che da quel momento gli farà dire una sola parola: Hodor, contrazione di “hold the door”.

10. Arya e il Mastino Stagione 4, Episodio 1

Nel Trono di Spade nascono amicizie strane. Una delle più toccanti lega un mercenario, il Mastino, e Arya Stark. La loro prima battaglia, in una locanda, si trasforma in un massacro: per Arya quello è il momento in cui reclamare la sua spada e farsi le ossa, uccidendo l’odioso Polliver. Sarà il primo di una lunga serie di omicidi: il Mastino rimane colpito.

11. Dracarys Stagione 7, Episodio 4

Se c’è una cosa che è andata migliorando costantemente, stagione dopo stagione, è la messa in scena delle battaglie. Se l’anno scorso siamo rimasti paralizzati di fronte ai corpi ammassati della battaglia dei Bastardi, la scena di guerra più intensa della settima stagione è sicuramente l’assalto di Daenerys a bordo di Drogon, il suo “figlio” più pericoloso. Jaime Lannister ricorderà per sempre il fuoco che ha disintegrato il suo esercito. Dracarys.

12. DRAGOZOMBIE Stagione 7, Episodio 6

In molti l’avevano previsto guardando i poster promozionali, ma vederlo succedere davvero è stato comunque incredibile. Si, parliamo del sesto episodio della settima stagione, quando dopo aver visto un ORSOZOMBIE, il Re della Notte si conquista la sua cavalcatura. E ora?