Donald Trump è convinto che David Lynch sia un suo fan

Il presidente ha travisato un'intervista che il regista ha rilasciato al Guardian. Tutta colpa di un titolo troppo furbo

«Trump potrebbe essere ricordato come uno dei più grandi presidenti della storia», questa la frase di David Lynch che nelle ultime ore ha fatto il giro del web e che è stata ripresa persino da Trump in persona, ingannato da un titolo furbo di Breitbart che “dimentica” la seconda parte dell’affermazione: «passerà alla storia perché ha distrutto la sua carica, nessuno è in grado di contrastare quel tizio in maniera intelligente». Il pezzo integrale del Guardian, se qualcuno volesse leggerlo, è qui.

Insomma, nella migliore delle ipotesi (per Trump) Lynch è indeciso, nella peggiore lo considera come una forza distruttiva capace, magari in un lontano futuro, di spianare la strada a nuovi leader. «I nostri cosiddetti politici non riescono a far avanzare il paese, non riescono a far nulla. Sono come dei bambini. Trump ha rivelato tutto questo», ha detto il regista. Il problema, semmai, è un presidente con la stessa pessima abitudine del suo elettorato, cioè leggere i titoli e non gli articoli. Se si tratta del Guardian, poi, meglio lasciar perdere. Troppo complicato.

Leggi anche: