Tre scene del nuovo film di Paul Thomas Anderson in anteprima

"Vizio di forma", tratto da un noir di Thomas Pynchon è al cinema. «I suoi libri mi sollevano da terra», ci ha detto il regista nell'intervista che sarà di Rolling Stone di marzo
Benicio Del Toro e Joaquin Phoenix in una scena di "Vizio di forma"

Benicio Del Toro e Joaquin Phoenix in una scena di "Vizio di forma"


Ieri è uscito in Italia Vizio di forma, il nuovo film diretto da Paul Thomas Anderson. Potrete leggere su Rolling Stone di marzo (in edicola dalla prossima settimana) una lunga intervista al produttore e regista. Se cercate una ragione per andare al cinema, ve ne diamo tre e in HD, ci vogliamo sedere?

Siamo negli psichedelici anni ’60 e la paranoia è all’ordine del giorno, soprattutto quando si parla d’amore. E non è solo una quelle parole in voga in quel momento storico, come “trip” o “groovy”, che vengono usate a sproposito, questa di solito porta guai.

Lo sa bene il detective privato Doc Sportello (Joaquin Phoenix), che vede la sua vecchia fiamma ripresentarsi in circostanze losche, raccontando la storia del suo attuale compagno, un miliardario e proprietario terriero.

Il cast di personaggi che include surfisti, traffichini, tossici e rocker, completa il quadro: è il primo adattamento di un romanzo di Thomas Pynchon, il Leonardo Di Caprio dei Premi Nobel, che puntualmente non riceve.

Ecco la locandina del film:

La locandina di "Vizio di forma" nelle sale Italiane dal 26 febbraio 2015

La locandina di “Vizio di forma” nelle sale Italiane dal 26 febbraio 2015

Altre due clip in HD dal film Vizio di forma: