Home Cinema News Cinema

Toni Servillo interpreterà Berlusconi nel nuovo film di Sorrentino

«L'uomo di potere è per definizione misterioso. I prevedibili al potere non ci arrivano», ha dichiarato il regista napoletano.

Toni Servillo, 58 anni, in un fotogramma de "La grande bellezza"

Toni Servillo, 58 anni, in un fotogramma de "La grande bellezza"

Il film di Paolo Sorrentino su Silvio Berlusconi si farà, nonostante tutte le voci e le smentite che si sono inseguite negli ultimi mesi. Un breve riassunto: qualche mese fa Variety aveva annunciato che il regista Premio Oscar stava lavorando a un film sul Cavaliere, intitolato provvisoriamente Loro. La stessa rivista, a novembre, aveva scritto che il progetto era stato sospeso: Sorrentino era impegnato a scrivere la seconda stagione di The Young Pope, la serie tv prodotta da HBO con protagonista Jude Law.

In una recente intervista a Repubblica, però, il regista ha confermato la buona salute del suo nuovo progetto, e non solo: il ruolo del protagonista sarà affidato a Toni Servillo, che per Sorrentino ha già interpretato Giulio Andreotti. «Sto scrivendo il film su Berlusconi, quando lo farò lo interpreterà Toni Servillo», ha detto il regista. «Il tema del potere è dappertutto, è una delle tentazioni più forti del genere umano. Ci vuole saldezza morale per comandare. Inevitabilmente questa si erode, il potere prevede spesso l’abuso: è un tema che mi affascina anche quando parlano il carabiniere e il netturbino».

Dopo Il Divo e The Young Pope, quindi, Sorrentino tornerà a raccontare il potere e gli uomini che lo esercitano. «Berlusconi, in effetti, è un concentrato di misteri non indifferenti. L’uomo di potere è per definizione misterioso, la gestione del potere è misteriosa. Sono deputati a prendere le alte carichie uomini inafferrabili, i prevedibili al potere non ci arrivano».

Leggi anche