Home Cinema News Cinema

Timothée Chalamet è triste per l’emergenza nei luoghi di ‘Chiamami col tuo nome’

«Il mio cuore è a Crema», ha twittato l’attore, manifestando la sua tristezza e la sua preoccupazione. «Non posso credere che proprio lì stia succedendo tutto questo»

Timothée Chalamet in un fotogramma di 'Chiamami col tuo nome'

«Da qualche parte nel Nord Italia». Lì era ambientato Chiamami col tuo nome, e proprio lì è esplosa l’epidemia di coronavirus in Occidente. Per questo Timothée Chalamet, il protagonista del film di Luca Gudaganino, si dice oggi particolarmente colpito e rattristato.

«Il mio pensiero va a tutti coloro che vivono nelle “zone rosse”, giovani e anziani. Ma il mio cuore è a Crema», ha scritto l’attore 24enne su Twitter. «Non posso credere che proprio lì stia succedendo tutto questo. Mi spezza il cuore leggere queste storie, e sapere che accadono in luoghi che conosco così bene. Per favore, state al sicuro».

Chalamet ha da poco lasciato Londra per gli Stati Uniti, dove passerà il periodo della quarantena. Di Chiamami col tuo nome, il film che l’ha lanciato in tutto il mondo e grazie al quale ha ricevuto una nomination agli Oscar nel 2018, è previsto un sequel. Ma, a questo punto, chissà quando potrà partire la produzione.