Home Cinema News Cinema

‘The Dirt’, guarda il trailer del film Netflix sui Mötley Crüe

In questi due minuti e mezzo possiamo già vedere tutto il meglio, ma soprattutto il peggio, della band

The Dirt, il biopic sui Mötley Crüe, arriverà su Netflix a marzo. E nel trailer di due minuti e mezzo ci sono già praticamente tutti i momenti più celebri della storia della band, tra cui l’overdose di eroina quasi-fatale per Nikki Sixx, l’incidente automobilistico che ha ucciso il batterista degli Hanoi Rocks Nicholas “Razzle” Dingley e mandato Vince Neil in prigione, il tumultuoso matrimonio di Tommy Lee con Heather Locklear e la battaglia di Mick Mars con una malattia alle ossa.

È anche la prima volta in cui pubblico può vedere Machine Gun Kelly nei panni di Tommy Lee e l’attore di Game of Thrones Iwan Rheon in quelli di Mick Mars, la prospettiva di David Costabile di Breaking Bad sul manager della band Doc McGhee e quella di Pete Davidson del Saturday Night Live (ed ex di Ariana Grande) sul produttore discografico Tom Zutat. “Ho gestito gli Scorpions, Bon Jovi, gli Skid Row, i Kiss,” dice il McGee di Costabile nel trailer, “ma non avevo affrontato quello che i Mötley Crüe mi hanno fatto passare”.

Se The Dirt si basa sull’omonimo e celebre libro sui Mötley Crüe di Neil Strauss di Rolling Stone, aspettatevi un film veramente sfacciato che scava nella loro ascesa dalla scena metal di Sunset Strip all’inizio degli anni Ottanta al periodo come headliner di festival e arene, fino al loro epico crollo negli anni Novanta, quando band come Nirvana e Pearl Jam li hanno messi in ombra.

Ma l’incredibile show che hanno messo in piedi dal vivo ha contribuito a far rivivere la loro carriera quando si sono riuniti nel 2005 e hanno continuato a suonare per grandi folle fino al loro addio un decennio dopo. “Se vogliamo mettere le persone al tappeto, dobbiamo dare spettacolo. Sto parlando di uno show da stadio in un club”, dice il personaggio Nikki Sixx nel trailer. “I fan vogliono l’anarchia, quindi diamo loro qualcosa”.

Leggi anche