‘The Book of Vision’ arriva finalmente al cinema | Rolling Stone Italia
Home Cinema News Cinema

‘The Book of Vision’ arriva finalmente al cinema

La visionaria opera diretta da Carlo S. Hintermann con la produzione esecutiva di Terrence Malick esce in sala l’8 luglio

The Book of Vision, la visionaria opera diretta da Carlo S. Hintermann con la produzione esecutiva di Terrence Malick, arriva nei cinema dall’8 luglio 2021, distribuito da RS Productions, che partecipa così alla rinata stagione cinematografica distribuendo il suo primo lungometraggio di finzione in Italia.

Il film ha ricevuto una candidatura ai David di Donatello per i Migliori effetti visivi VFX a Renaud Quilichini e Lorenzo Ceccotti e ben 3 nomination ai Nastri D’Argento: Miglior Regista Esordiente, Miglior Montaggio e Migliori Costumi.

Dopo aver aperto la 35esima edizione della Settimana Internazionale della Critica nell’ambito della 77esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, The Book of Vision esce finalmente sul grande schermo per tornare ad emozionare ed intrattenere il pubblico italiano con una storia appassionante ed attuale che accompagnerà lo spettatore in un suggestivo viaggio attraverso il passato e il presente, la vita e la morte, il dolore più profondo e l’amore incondizionato.

Una giovane e promettente dottoressa che abbandona la sua carriera per immergersi nello studio della storia della medicina e mettere in discussione tutto: la propria natura, il proprio corpo, la propria malattia e un destino che sembra segnato. Johan Anmuth è un medico nella Prussia del Settecento, in bilico tra nuove spinte razionaliste e antiche forme di animismo. Book of Vision è il manoscritto capace di intrecciare le loro esistenze in un vortice ininterrotto.

Il film è una produzione Citrullo International dall’alto valore estetico, con un cast internazionale: Charles Dance, attore inglese star della serie TV Game of Thrones, Lotte Verbeek, molto nota al mondo delle serie TV (The Black List, Outlander, I Borgia), Sverrir Gudnason protagonista di Borg McEnroe, Isolda Dychauk (I Borgia, Faust, TwoGirls) e Filippo Nigro.

Altre notizie su:  The Book of Vision