Home Cinema News Cinema

Tarantino scriverà un romanzo tratto dal suo ultimo film, ‘C’era una volta a… Hollywood’

Il regista cult ha firmato un contratto per due libri. E il secondo sarà un saggio di cinema

Quentin Tarantino ha firmato un contratto per due libri con HarperCollins . Il regista scriverà un romanzo tratto dal suo film, C’era una volta a… Hollywood, che uscirà nell’estate del 2021, seguito da un libro di saggistica sul cinema.

«Negli anni Settanta i romanzi tratti da film sono stati i primi libri per adulti con cui sono cresciuto», ha detto Tarantino in una dichiarazione. «E tutt’oggi sono molto affezionato al quel genere. Quindi, da appassionato, sono orgoglioso di annunciare C’era una volta a… Hollywood come mio contributo a questo sottogenere letterario spesso tenuto un po’ in disparte, ma molto amato. Sono anche entusiasta di esplorare ulteriormente i miei personaggi e il loro mondo in un’impresa letteraria che possa (si spera) stare accanto alla sua controparte cinematografica».

Il nono film di Tarantino seguiva le avventure della star in caduta Rick Dalton (Leonardo DiCaprio), della sua storica controfigura Cliff Booth (Brad Pitt) e di Sharon Tate (Margot Robbie), vicina di casa del primo, sullo sfondo della Los Angeles hippie del 1969 e di un’industry in trasformazione poco prima degli omicidi della Manson family.

Il romanzo sarà pubblicato per la prima volta come tascabile Harper Perennial sul mercato di massa, insieme a eBook e edizioni audio digitali. Un’edizione deluxe con copertina rigida seguirà nell’autunno 2021.

Il secondo libro di Tarantino, il saggio Cinema Speculation, è stato ispirato dalla critica cinematografica Pauline Kael, che Quentin stesso ha citato come un’influenza letteraria. Il libro sarà un’immersione profonda nei film degli anni Settanta – gli stessi che ha trattato Kael al culmine della sua carriera per il New Yorker – e includerà «un ricco mix di saggi, recensioni, scritti personali e allettanti ‘what if’», ha spiegato un rappresentante di HarperCollins.