Home Cinema News Cinema

Spike Lee, un corto unisce ‘Fa’ la cosa giusta’ ai video di George Floyd e Eric Garner

"La storia smetterà mai di ripetersi?"

Spike Lee scattato in esclusiva per Rolling Stone da Fabrizio Cestari a Venezia 75.

Spike Lee scattato in esclusiva per Rolling Stone da Fabrizio Cestari a Venezia 75.

Spike Lee ha pubblicato un video di un minuto e mezzo sui social media dove unisce una delle scene più famose del suo film Fa’ la cosa giusta con video delle uccisioni di George Floyd ed Eric Garner da parte della polizia.
Lee ha pubblicato il video domenica sera, intitolandolo Radio Raheem, Eric Garner And George Floyd e aprendolo con la domanda: “La storia smetterà mai di ripetersi?”. Inizia con il filmato del 2014 di Garner che viene arrestato da due ufficiali del dipartimento di polizia di New York, uno dei quali opera rapidamente su Garner una mossa da strangolamento. Inizia quindi a saltare tra quella sequenza e la scena antisommossa di Fa’ la cosa giusta del 1991 – in cui un ufficiale di polizia si rifiuta di lasciare la presa alla gola al personaggio di Radio Raheem (interpretato da Bill Nunn) – e alla fine inserisce il recente filmato di un ufficiale di polizia di Minneapolis che tiene il ginocchio sul collo di Floyd.

In un’intervista rilasciata a Don Lemon sulla CNN, dove ha presentato per la prima volta il cortometraggio, Lee ha dichiarato: “Quello che stiamo vedendo oggi non è nuovo. Lo abbiamo visto ancora e ancora e ancora, e la gente si pone le stesse domande: “Perché le persone si ribellano? Perché lo fanno? ‘Perché le persone si stufate e stancate dello svilimento e dell’uccisione degli afroamericani. Il Paese è costruito su questo”.

Altre notizie su:  Spike Lee