Home Cinema News Cinema

Annunciate le nomination per gli Oscar 2015. C’è anche un’italiana

La costumista torinese Milena Canonero potrebbe vincere il suo quarto Oscar. Nove candidature per "Birdman" e "Grand Budapest Hotel".

Il selfie scattato (su istigazione di Ellen DeGeneres) agli Oscar dell'anno scorso. Caricato su Twitter, è diventato il tweet più condiviso della storia (più di 1.300.000 retweet nella prima ora). Il record sarà infranto quest'anno?

Il selfie scattato (su istigazione di Ellen DeGeneres) agli Oscar dell'anno scorso. Caricato su Twitter, è diventato il tweet più condiviso della storia (più di 1.300.000 retweet nella prima ora). Il record sarà infranto quest'anno?

Svelate le nominations per l’87esima edizione degli Oscar che si svolgeranno il 22 febbraio al Dolby Theatre di Los Angeles: grandi protagonisti Birdman e Grand Budapest Hotel che si aggiudicano 9 nomination a testa.

Potrebbe conquistare un Oscar anche un’italiana: Milena Canonero, candidata alla quarta statuetta della carriera (è stata premiata per i costumi di Barry Lyndon nel 1976, di Momenti di gloria nel 1981 e Maria Antonietta nel 2006). A fare gli onori di casa, dopo Ellen DeGeneres, ci penserà Neil Patrick Harris.

Qui sotto, la lista completa delle candidature, in attesa della cerimonia di premiazione, a fine febbraio:

Numero di nomination per film
Birdman – 9
Grand Budapest Hotel – 9
The Imitation Game – 8
Boyhood – 6
American Sniper – 6
Whiplash – 5
Interstellar – 5
Foxcatcher – 5

Miglior film
Birdman
Boyhood
Selma
La teoria del tutto
The Imitation Game
Grand Budapest Hotel
American Sniper
Whiplash

Miglior regia
Alejandro G. Iñarritu per Birdman
Richard Linklater per Boyhood
Bennett Miller per Foxcatcher
Wes Anderson per Grand Budapest Hotel
Morten Tyldum per The Imitation Game

Miglior attrice
Julianne Moore – Still Alice
Felicity Jones – La teoria del tutto
Rosamund Pike – Gone Girl
Reese Witherspoon – Wild
Marion Cotillard – Two Days One Night

Miglior attore
Michael Keaton – Birdman
Eddie Redmayne – La teoria del tutto
Benedict Cumberbatch – The Imitation Game
Steve Carell – Foxcatcher
Bradley Cooper – American Sniper

Miglior attrice non protagonista
Patricia Arquette – Boyhood
Emma Stone – Birdman
Keira Knightley – The Imitation Game
Meryl Streep – Into the Woods
Laura Dern – Wild

Miglior attore non protagonista
J.K. Simmons – Whiplash
Edward Norton – Birdman
Ethan Hawke – Boyhood
Mark Ruffalo – Foxcatcher
Robert Duvall – The Judge

Miglior sceneggiatura originale
Richard Linklater – Boyhood
Alejandro González Iñárritu, Nicolás Giacobone, Alexander Dinelaris and Armando Bo – Birdman
Wes Anderson and Hugo Guinness – Grand Budapest Hotel
Dan Gilroy – Nightcrawler
E. Max Frye and Dan Futterman – Foxcatcher

Miglior sceneggiatura non originale
Graham Moore – The Imitation Game
Damien Chazelle – Whiplash
Anthony McCarten – La teoria del tutto
Jason Hall – American Sniper
Paul Thomas Anderson – Inherent Vice

Miglior fotografia
Emmanuel Lubezki – Birdman
Roger Deakins – Unbroken
Robert D. Yeoman – Grand Budapest Hotel
Dick Pope – Mr. Turner
Lukasz Zal and Ryszard Lynzewski – Ida

Miglior film d’animazione
Big Hero 6 di Don Hall, Chris Williams e Roy Conli
The Boxtrolls di Anthony Stacchi, Graham Annable e Travis Knight
Dragon Trainer 2 di Dean DeBlois e Bonnie Arnold
Song of the Sea di Tomm Moore e Paul Young
The Tale of the Princess Kaguya di Isao Takahata e Yoshiaki Nishimura.

Miglior film straniero
Ida (Polonia)
Leviathan (Russia)
Tangerines (Estonia)
Timbuktu (Mauritania)
Wild Tales – Relatos salvajes (Argentina).

Miglior documentario
Citizenfour – Laura Poitras, Mathilde Bonnefoy and Dirk Wilutzky
Finding Vivian Maier – John Maloof and Charlie Siskel
Last Days In Vietnam – Rory Kennedy and Keven McAlester
Il sale della terra – Wim Wenders, Juliano Ribeiro Salgado and David Rosier
Virunga – Orlando von Einsiedel and Joanna Natasegara

Colonna sonora
Hans Zimmer – Interstellar
Alexandre Desplat – The Imitation Game
Johann Johannsson – The Theory of Everything
Alexandre Desplat – The Grand Budapest Hotel
Gary Yershon – Mr Turner

Miglior canzone
Glory di Common and John Legend per Selma
Lost Stars di Gregg Alexander, Danielle Brisebois, Nick Lashley and Nick Southwood per Begin Again
Everything Is Awesome di Shawn Patterson per The LEGO Movie
I’m Not Gonna Miss You di Glen Campbell per Glenn Campbell:I’ll Be Me
Grateful, di Rita Ora, per Beyond the lights

Effetti speciali
Interstellar
Dawn of the Planet of the Apes
Guardians of the Galaxy
Captain America: Winter Soldier
X-Men: Days of Future Past

Trucco e acconciature
Foxcatcher
Grand Budapest Hotel
Guardians of the Galaxy

Costumi
Colleen Atwood – Into the Woods
Anna B. Sheppard – Maleficent
Milena Canonero – Grand Budapest Hotel
Jacqueline Durran – Mr. Turner
Mark Bridges – Inherent Vice

Il regista di The LEGO Movie non è stato candidato all’Oscar. Ma l’ha presa bene (“ok, me lo sono fatto da solo”):

Leggi anche