Home Cinema News Cinema

Snoop Dogg: «Guardo Game Of Thrones perché così imparo la Storia»

Caro Snoop, va bene essere fan della serie, ma non prendere troppo sul serio la trama. Il passato potrebbe non essere così entusiasmante

Il vero Re dei Sette Regni. Foto: Facebook

Il vero Re dei Sette Regni. Foto: Instragram

Il vero Re dei Sette Regni. Foto: Facebook

Ora, Game Of Thrones è una figata, ma non lo elogeresti mai per la sua veridicità storica. Fra draghi, magie oscure ed “estranei” oltre la Barriera, sembra piuttosto evidente che si stia parlando di fantasy.

L'intervista a Snoop Dog di Roberto Croci a.k.a. La Bestia è su Rolling Stone di maggio, in edicola da domani. Artwork di Massimo Gurnari

L’intervista a Snoop Dog di Roberto Croci a.k.a. La Bestia è su Rolling Stone di maggio, in edicola da domani. Artwork di Massimo Gurnari

Ecco, non tutti la pensano così. Il nostro idolo Snoop Dogg, ad esempio, ha spiegato al New York Post che la serie campione di incassi ha un’importanza più che cinematografica: «Lo guardo per le sue implicazioni storiche, per farmi un’idea di come fosse il mondo prima che io esistessi. Mi piace notare come le cose si siano evolute fino a oggi e quante similitudini ci siano con i tempi moderni». Non sai quanto ci piacerebbe, caro Snoop, ma purtroppo abbiamo brutte notizie per te.

Massì, a Snoop piace scherzare, si spera. La scusa dell’intervista era in realtà la traccia (qui sopra), che Snoop ha firmato per il mixtape ufficiale Catch The Throne. «Quando mi hanno chiesto di fare questa traccia, mi sono riempito di orgoglio perché sono un vero fan della serie! L’avrei anche fatto a gratis, ma mi hanno persino pagato quindi ho risposto “Cazzo, ci sto!”»

L’intervista con il New York Post ha poi raggiunto l’apice quando è stato chiesto al rapper di spiegare le similitudini fra la trama della serie TV e il mondo moderno: «I Re continuano a governare e una stronza è riuscita a mandare tutto a puttane!»

Altre notizie su:  Snoop Dogg