Home Cinema News Cinema

“Sei un’ipocrita e non sei mia amica”

La morte del fratello della Samantha di 'Sex and the city' rivela, via Instagram, l'astio tra lei e Sarah Jessica Parker.

Ci eravamo tutte illuse che le quattro ragazze di Sex and the city – Carrie, Miranda, Charlotte e Samantha – ogni tanto si incontrassero ancora in una bakery del Village per raccontarsi vecchi aneddoti su dipendenze da vibratori o uomini troppo giovani, troppo sfuggenti, troppo poco dotati (se non avete mai visto Sex and the city non coglierete i riferimenti a indimenticabili puntate).

E invece, a 20 anni esatti dal debutto, si ha la conferma definitiva che il set della serie è sempre stato il terreno di una faida che vedeva Sarah Jessica Parker (Carrie) a capo di una banda di bullette formata da lei, Charlotte (Kristin Davis) e Miranda (Cynthia Nixon), tutte contro Samantha (Kim Cattrall).

Pare che durante le riprese di uno dei film tratti dalla serie, Sara Jessica Parker affittò una casa per lei e le altre due protagoniste, ignorando totalmente la Cattrall. Inoltre, sul set, negli anni, i rapporti sarebbero stati così tesi che ormai nessuno parlava alla Cattrall neppure in sala trucco. Le ragioni? Esistono due versioni: una dice che la Cattrall fosse eccessivamente diva. L’altra che la Cattrall rubasse la scena alle altre, in particolar modo a Sarah Jessica Parker, che da copione doveva essere la beniamina del pubblico ma sul set era costantemente oscurata dal talento comico di Samantha.

Nel 2016 la Parker smentì i pettegolezzi: “Mi ha sempre spezzato il cuore che ci fossero queste voci su di me e Kim perché non riflettevano nulla di quanto accaduto sul set. Ho fatto un post di auguri per il compleanno di Kim e le persone hanno commentato ‘Oh mio dio, non sapevamo che lei ti piacesse!”.

Fatto sta che pochi mesi fa era parlato di un nuovo film tratto dalla serie, ma la Parker aveva affermato che l’ipotesi era tramontata nonostante il copione ci fosse e le sembrasse anche molto ben fatto. Lasciava intendere (e la stampa lo rilanciava) che l’ostacolo fossero stati i capricci della Cattrall.

La Cattrall commentò su Twitter: “Mi sono risvegliata in una tempesta di merda, mentre l’unica mia posizione è sempre stata quella di non fare un terzo film e già nel 2016”. Sembrava finita qui e invece la situazione è degenerata in queste ore. Pochi giorni fa infatti, la Cattrall ha dato su Instagram il triste annuncio della morte del fratello Chris. La Parker ha espresso pubblicamente il suo cordoglio : “Tutti noi le mandiamo il nostro amore e le condoglianze e le garantiamo la privacy che lei ha chiesto.”.

Poche ore fa la Cattrall ha replicato su Instagram con un messaggio che scioglie ogni possibile dubbio sul rapporto tra le due “amiche” Samantha e Carrie: “Mia mamma oggi mi ha chiesto: quando quell’ipocrita di Sarah Jessica Parker ti lascerà in pace?” La tua continua ricerca di contatto è un doloroso promemoria di quanto eri crudele e di quanto lo sei ancora. Lo dico molto chiaramente. (se non l’ho già fatto a sufficienza) Tu non sei la mia famiglia. Non sei una mia amica. Quindi ti scrivo per dirti un’ultima volta di smettere di sfruttare la nostra tragedia per ripristinare la tua immagine di bella persona”. E riporta il link al pezzo del New York Post in cui si ricostruiva la storia del “mobbing” sul set di Sex and the city della Parker e le altre due protagoniste ai suoi danni.

Insomma, ingenue noi che ci abbiamo creduto: la storia decennale di una sana amicizia tra quattro donne non poteva che essere fiction.

Leggi anche