Home Cinema News Cinema

Posticipato il nuovo “Mission Impossible”: a Tom Cruise non basta la cifra pattuita

L'attore avrebbe chiesto un compenso simile a quello ricevuto per "La Mummia", che uscirà nel marzo 2017

Tom Cruise è nel cast di Mission: Impossible - Rogue Nation. Fonte: Facebook

Tom Cruise è nel cast di Mission: Impossible - Rogue Nation. Fonte: Facebook

Stando a quanto riporta l’Hollywood reporter, ci sono tensioni fra la Paramount Pictures e Tom Cruise riguardo al sesto episodio di Mission Impossible.

L’attore, ed è proprio questa la causa del dissapore, avrebbe chiesto alla casa di produzione cinematografica un compenso che si avvicinerebbe a quello ottenuto con la parte ne La Mummia, il colossal reboot che uscirà nel marzo dell’anno prossimo.

Da sempre, la saga d’azione e spionaggio con protagonista Cruise è sinonimo di grandi incassi al botteghino—per dire, l’ultimo Rogue Nation ha incassato i suoi bei 680 milioni di dollari. È probabile che La Mummia ne incasserà molti di più, e questo è forse il motivo di tanta reticenza della Paramount. Chi incassa di più può essere pagato di più.

Né la Paramount né i portavoce dell’attore si sono ancora espressi in merito.

Leggi anche