Home Cinema News Cinema

Perché stanno tutti parlando di Armie Hammer (e dei suoi messaggi privati su Instagram)

«Sono un cannibale», «Ho bisogno di bere il tuo sangue». La star di ‘Chiamami col tuo nome’ accusato di essere un predatore sessuale per i suoi DM. Poi viene fuori che sono fake. No, sono veri. Che succede?

Armie Hammer in ‘Wounds’

Foto: Netflix

Da quando, l’anno scorso, si è separato dalla moglie Elizabeth Chambers dopo dieci anni di matrimonio, la vita sentimentale di Armie Hammer non smette di essere scandagliata sui social. E se gli emoji “erotici” al suo partner di Chiamami col tuo nome Timothée Chalamet sono solo uno scherzo (o così pare), adesso spuntano prove che inchioderebbero l’attore come nuovo predatore sessuale.

Due giorni fa, Hammer finisce tra i trending topic su Twitter per una serie di messaggi privati da lui inviati su Instagram e “leakati” da colei che li aveva ricevuti. Nei messaggi si leggono cose come «Sono al 100% cannibale, vorrei mangiarti» e «Ho bisogno di bere il tuo sangue, voglio essere davvero perverso». E anche la confessione: «È difficile ammettere tutto questo: non l’avevo mai fatto prima». I toni erano solo ironici? Oppure Armie è davvero un cannibale e un vampiro? O – ed è la versione più in voga sui social in queste ore – è un tipo che abusa verbalmente e psicologicamente delle donne che trova online? Fatto sta che, da quel momento in poi, hanno iniziato a circolare nuovi meme e vecchi post, a confermare questa sua “natura”.

Una delle persone che hanno ricevuto quei messaggi, rimasta anonima, ha fatto sapere che erano dei fake. Ma oggi arriva un’altra ex fiamma di Hammer a sostenere che, in quelle parole, ci sarebbe un fondo di verità. È la scrittrice Jessica Ciencin Henriquez, che arriva a gettare benzina sul fuoco su Twitter: «Se ancora vi state chiedendo se quei DM di Armie Hammer sono veri o no (e lo sono), forse dovreste invece interrogarvi sul perché viviamo in una cultura che concede il beneficio del dubbio sempre a coloro che commettono abusi, e mai alle vittime di quelle violenze». Per poi aggiungere: «Visto che molti di voi sono diventati grandi senza saperlo, abuso vuol dire: trattamento crudele e violento di una persona o di un animale». Questo è bastato a far finire Hammer, che al momento starebbe frequentando la modella Paige Lorenze, nel gruppo dei predatori hollywoodiani. Si attendono sviluppi… alla Hannibal Lecter?

Altre notizie su:  Armie Hammer