Home Cinema News Cinema

Morto Enzo Di Benedetto, attore cult di ‘Amore Tossico’

Non era un attore professionista, ma un "ragazzo di strada" come tutto il cast della pellicola cult di Claudio Caligari. È lui all'inizio del film a pronunciare la famosa frase "Ma come, dovemo svortà e te piji er gelato?"

Ma come, dovemo svortà e te piji er gelato?“. Enzo Di Benedetto pronuncia la battuta all’inizio di Amore Tossico, e inserisce sin da subito il film di Claudio Caligari in quella dimensione di cult che non ha mai abbandonato. Di Benedetto è morto nelle scorse ore, aveva 63 anni. Come tutti gli attori della pellicola ambientata (principalmente) a Ostia, Enzetto, così si chiama il suo personaggio sul set, non era un professionista, ma un giovane “di strada” inserito nel cast proprio per via della sua gioventù complicata. Dopo quell’esperienza non è più tornato su un set, dedicandosi al lavoro nelle cooperative sociali.

Il regista del film, Claudio Caligari, se ne è andato 3 anni e mezzo fa, pochi mesi dopo la presentazione del suo ultimo lavoro, Non essere cattivo, che ha contribuito a lanciare le carriere di Alessandro Borghi e Luca Marinelli. Il successo dell’opera ha fatto riscoprire a molti la filmografia molto stringata del cineasta, di cui Amore tossico rimane il punto più alto. Anche grazie all’allucinato popolo che ne è protagonista, e di cui un nuovo pezzo ora è venuto meno.

Leggi anche