Home Cinema News Cinema

Morricone distrugge Tarantino: «È un cretino senza idee». Ma è un fake

Il Maestro avrà anche compiuto 90 anni ieri ma non le manda di certo a dire: «Tarantino riscalda solo vecchi piatti»

Foto: Kevin Mazur/Getty Images for Universal Music

Foto: Kevin Mazur/Getty Images for Universal Music

Aggiornamento:

Morricone avrebbe smentito a Repubblica di aver concesso l’intervista alla testata tedesca, che a questo punto dovrà rispondere dell’accaduto.

Ennio Morricone avrà appena compiuto 90 anni, ma non le manda di certo a dire. In una nuova intervista concessa all’edizione tedesca di Playboy, il Maestro si sarebbe scagliato contro Quentin Tarantino, per il quale ha scritto le musiche di Hateful Eight nel 2016.

Insomma, pare che l’esperienza di due anni fa sia stata tutt’altro che piacevole per il compositore, che avrebbe definito il regista «un cretino», oltre che averlo accusato di «non avere idee».

Secondo Morricone, Tarantino sarebbe troppo «caotico» nel metodo di lavoro, e il risultato sarebbe quindi «spazzatura», tanto per usare termini diplomatici. «Parla senza pensare, fa tutto all’ultimo minuto. È senza idee. Ti chiama di punto in bianco e vuole una colonna sonora completa in pochi giorni. Non è possibile, sono cose che mi fanno arrabbiare.»

Tant’è che Tarantino, ben prima di The Hateful Eight, gli aveva proposto di scrivere le musiche di Bastardi Senza Gloria, ma Morricone aveva rifiutato proprio per il poco tempo a disposizione per completarle.

Per concludere l’invettiva, il Maestro avrebbe colpito Tarantino proprio dov’è più sensibile. «È capace solo a rubare dagli altri e rimescolare tutto insieme. Non c’è niente di originale in ciò. Non lo rende di certo un regista» avrebbe continuato. «Lui non è nulla paragonato ai grandi di Hollywood, come John Huston, Alfred Hitchcock o Billy Wilder. Loro avevano classe. Tarantino riscalda solo vecchi piatti.»

Leggi anche