Home Cinema News Cinema

Le 10 colonne sonore più belle del 2015

"Operazione U.N.C.L.E.", "Montage of Heck", "Vizio di Forma", "Amy", avete mai scelto un film partendo dalla sua musica? Una selezione delle soundtrack più belle dei titoli usciti quest'anno al cinema

"Vizio di Forma", un film di Paul Thomas Anderson - Foto Stampa

"Vizio di Forma", un film di Paul Thomas Anderson - Foto Stampa

Solo film, nessuna serie tv questa volta. Non importa la trama ma solo ed unicamente la musica: una selezione delle colonne sonore più belle dei titoli usciti quest’anno al cinema.

10. “Spectre” di Sam Mendes

C’è a chi è piaciuta e a chi no. L’opening firmata da Sam Smith, Writing’s on the Wall, ha diviso come l’acqua frizzante al ristorante (“chi la vuole? La porto per tutti?”). Ma quella di Spectre resta comunque una delle colonne sonore più belle del 2015. Firmata da Thomas Newman.

9. “Youth – La Giovinezza” di Paolo Sorrentino

Simple Song #3 è stata anche candidata ai Golden Globes 2016. Tra musica leggera e classica (e classicheggiante), la colonna sonora del nuovo film di Paolo Sorrentino, qui da noi La Giovinezza, per gli inglesi Youth, vi conquisterà per la sua delicatezza. Ascoltare per credere.

8. “Mad Max: Fury Road” di George Miller

Nessun brano cantato, però che ritmo. La soundtrack di Mad Max dà forza a tutto il film e non annoia mai; fa parte integrante delle scene. Senza non sarebbe la stessa cosa. Da ascoltare quando vogliamo essere ammirati.

7. “Southpaw” di Antoine Fuqua

Rap e pop music. Interpretazione di Jake Gyllenhaal a parte, Southpaw merita una menzione speciale anche per la sua musica: tracce su tracce da ascoltare e riascoltare.

6. “The Martian” di Ridley Scott

Persi su Marte insieme a Matt Damon, ad ascoltare disco music ed alcuni dei più grandi successi di sempre (Starman di David Bowie, per esempio). Una signora colonna sonora. Spaziale.

5. “Vizio di Forma” di Paul Thomas Anderson

Se vi è piaciuto il film di Paul Thomas Anderson, e se vi è piaciuto Joaquin Phoenix, parte del merito è sicuramente da attribuire alla musica: un pezzo di storia messa su spartiti.

4. “Amy” di Asif Kapadia

Uno dei docufilm più belli di quest’anno (leggi l’intervista di Rolling Stone a Amy Berg, qui). La colonna sonora è un toccasana per l’anima: vi riporterà col cuore e la mente alla musica di Amy Winehouse.

3. “Perfect Day” di Fernando León de Aranoa

Il film è ancora al cinema, ed è una buona occasione anche per andare ad ascoltare la sua colonna sonora: brani famosissimi e meno famosi; Marilyn Manson e Lou Reed, ci sono tutti.

2. “Operazione U.N.C.L.E.” di Guy Ritchie

Il film, forse, non è questo granché (a tratti troppo lento e decisamente troppo lungo); ma la sua colonna sonora è stupenda: riascoltatela. Guy Ritchie, ex di Madonna, ha sempre avuto un ottimo gusto in fatto di musica.

1. “Montage of Heck” di Brett Morgen

Il primo posto non poteva che andare alla colonna sonora di Montage of Heck: ricca di brani inediti di Kurt Cobain, con la sua voce tremolante e l’audio che sa ancora di vhs. Se ve la siete persa, potete riascoltarla – gratis – su Spotify.