Home Cinema News Cinema

Mick Jagger e Martin Scorsese producono una serie tv sulla musica anni ’70

La HBO ha approvato una serie ambientata nella scena musicale di New York negli anni '70. L'ha scritta Terence Winter e tra gli attori c'è anche James Jagger, figlio di Mick

Martin Scorsese, 74 anni

Martin Scorsese, 74 anni

Terence Winter, già sceneggiatore di Boardwalk Empire e The Wolf of Wall Street, ha scritto una serie tv ambientata nella scena musicale degli anni ’70. E ha arruolato due produttori esecutivi d’eccezione: Martin Scorsese (regista anche di Boardwalk Empire) e Mick Jagger, leader dei Rolling Stones, che gli anni Settanta li ha vissuti proprio per bene.

L’emittente americana HBO ha appena dato la sua approvazione per la realizzazione. La storia, ancora senza titolo, narra le vicende newyorkesi del produttore discografico Richie Finestra, interpretato da Bobby Cannavale, attore di pellicole come Shall We Dance? e Blue Jasmine.

Finestra cerca in tutti i modi di risollevare la sua etichetta discografica, la American Century Records, destreggiandosi tra le nuove correnti musicali in ascesa, ovvero il punk e la discomusic, e cercando di dare nuova vita alla label con la scoperta di giovani talenti.

Una decisione importante sconvolgerà la vita di Ritchie e metterà a dura prova il rapporto con il partner in affari Zak Yankovich, interpretato da Ray Romano (Tutti Amano Raymond), e il matrimonio con la moglie, ex modella e attrice, che avrà il volto di Olivia Wilde, per nulla disposta a crollare a causa dei guai finanziari del consorte.

Nel cast ci saranno anche Juno Temple, Andrew “Dice” Clay, Ato Essandoh, Max Casella, Jack Quaid, Birgitte Sorenson, P.J. Byrne, J.C.MacKenzie, Bo Dietel, Armen Gary, Robert Funaro, Joe Caniano e, sorpresa, James Jagger, figlio di Mick, nel ruolo di Kip Stevens, frontman di uno dei primi gruppi punk.

Leggi anche