Home Cinema News Cinema

Matthew McConaughey ha rivelato di aver subito abusi sessuali da ragazzino

«Sono stato ricattato per fare sesso quando avevo 15 anni», spiega l'attore premio Oscar, che racconta anche di essere stato «molestato da un uomo a 18 anni mentre avevo perso i sensi nel retro di un furgone»

Foto: Brendon Thorne/Getty Images for Wild Turkey

Nel suo memoir, Greenlights, Matthew McConaughey ha rivelato di essere stato vittima di abusi sessuali più volte durante la sua adolescenza.

Pubblicato martedì, il libro racconta della vita della star di Dallas Buyers Club, 50 anni, attraverso momenti che lui identifica come luci verdi, gialle o rosse, eventi che lo hanno portato ad andare avanti, prendersi una pausa o fermarsi del tutto. Rivela anche dettagli sulla relazione tumultuosa dei suoi genitori, il suo matrimonio con Camila Alves e la sua filosofia di vita.

McConaughey spiega che la sua prima volta non è stata consensuale: «Sono stato ricattato per fare sesso quando avevo 15 anni», scrive McConaughey. «Ero certo che sarei andato all’inferno per averlo fatto prima del matrimonio. Oggi ovviamente spero che non sia così».

McConaughey rivela anche di essere stato «molestato da un uomo a 18 anni mentre avevo perso i sensi nel retro di un furgone». Sebbene non includa molti altri dettagli sulla sua esperienza, McConaughey afferma anche: «Non mi sono mai sentito una vittima. Ho molte prove che il mondo voglia rendermi felice».

Altre notizie su:  matthew mcconaughey