Martin Scorsese ricorda Ray Liotta: «Un talento unico, sarò sempre orgoglioso del lavoro fatto insieme» | Rolling Stone Italia
Home Cinema News Cinema

Martin Scorsese ricorda Ray Liotta: «Un talento unico, sarò sempre orgoglioso del lavoro fatto insieme»

Le parole del regista che ha diretto l’attore morto ieri a 67 anni nel film che l’ha consacrato: ‘Quei bravi ragazzi – Goodfellas’. E quelle dei colleghi Robert De Niro, Kevin Costner e Jennifer Lopez

Ray Liotta con Robert De Niro, Paul Sorvino e Joe Pesci in ‘Quei bravi ragazzi – Goodfellas’ di Martin Scorsese (1990)

Foto: Sunset Boulevard/Getty Images

«Un attore brillante e appassionato». Così Martin Scorsese definisce Ray Liotta, morto ieri a soli 67 anni e diretto dal regista newyorkese nel film che, nel 1990, l’ha consacrato: Quei bravi ragazzi – Goodfellas.

«Sono assolutamente sconvolto di fronte all’improvvisa morte di Ray Liotta», ha dichiarato Scorsese. «Aveva un talento unico, era un attore coraggioso. Interpretare Henry Hill in Goodfellas era un compito difficile, perché il personaggio aveva moltissime sfaccettature e una grande complessità di livelli differenti; e in più era presente praticamente in ogni scena. Mi ha totalmente sorpreso, e sarò sempre orgoglioso del lavoro che abbiamo fatto insieme in quel film. Il mio cuore è vicino ai suoi cari, e soffre per la sua perdita così prematura».

Anche Robert De Niro, co-protagonista del film, ha ricordato il collega: «Mi rattrista moltissimo venire a conoscenza della morte di Ray. Era troppo giovane per andarsene. Riposa in pace».

Tra le parole di cordoglio anche quelle di David Chase, il creatore dei Soprano: tra gli ultimi film di Liotta c’è I molti santi del New Jersey, prequel delle avventure di Tony Soprano & Co. «Sono un ammiratore del lavoro di Ray dai tempi di Qualcosa di travolgente. Ero sicuro che, nei Molti santi del New Jersey, avrebbe potuto interpretare quel doppio ruolo, e la sua performance è stata difatti fenomenale. Ray era una persona buona e divertente. Un attore di un altro livello».

Tanti illustri colleghi hanno pianto la morte di Liotta. Kevin Costner, che ha recitato con lui nel cult L’uomo dei sogni, ha scritto su Twitter: «Sono scioccato dalla notizia della morte di Ray Liotta. Nel mio cuore sarà sempre “Shoeless” Joe Jackson. Quello che è successo allora nel film è stato reale».

Jennifer Lopez, che ha lavorato con Liotta nella serie Shades of Blue, ha dichiarato invece che «la prima cosa che mi viene in mente riguardo a lui è la sua gentilezza nei confronti dei miei figli. Ray era l’epitome del cattivo ragazzo che in realtà nascondeva un animo tenerissimo. Penso sia questa caratteristica ad averlo reso un attore così bravo. Il Goodfella originale».

Anche Jamie Lee Curtis, sua partner in Nick e Gino, lo ricorda come «un uomo gentile. Il suo lavoro d’attore ci ha mostrato la sua complessità di essere umano».

È stato confermato dal portavoce di Liotta che l’attore è morto nel sonno mentre si trovava nella Repubblica Dominicana, impegnato sul set del film Dangerous Waters.

Altre notizie su:  Martin Scorsese Ray Liotta