Home Cinema Anteprime Cinema

‘Maledetta primavera’, guarda in anteprima la clip del film con Micaela Ramazzotti

Sì, il nuovo film di Elisa Amoruso (la regista di 'Chiara Ferragni – Unposted') si chiama come la canzone di culto di Loretta Goggi. Ecco perché

Il nuovo film di Elisa Amoruso, la regista di Chiara Ferragni – Unposted, si chiama Maledetta primavera. Sì, il brano di Amerigo Cassella e Totò Savio con cui Loretta Goggi si piazzò seconda al Festival di Sanremo del 1981 e che poi ebbe un successo travolgente, prima in Italia, entrando nel canone dei nostri classici (anche come coro della curva della Roma e pezzo di culto della comunità LGBT), e poi nel mondo, dove venne tradotta e cantate in diverse lingue. «Ho scelto Maledetta primavera perché è una canzone che mi ha sempre emozionato nella mia infanzia e adolescenza. La considero specchio di un’epoca, affronta il tema dell’innamoramento in modo trasversale e universale, rivolgendosi a coppie di ogni genere ed età… e abbraccia diverse generazioni: dai nati negli anni ’70 ai millennial», spiega Elisa Amoroso.

Nel film il brano è al centro di una scena in macchina, in cui Micaela Ramazzotti, nei panni della mamma della protagonista, porta i figli al mare. Siamo nel 1989. Nina (Emma Fasano) ha undici anni e una famiglia incasinata, il padre (Giampaolo Morelli) e la madre litigano sempre, il fratello minore Lorenzo (Federico Ielapi), quando si arrabbia, diventa un pericolo. Dal centro di Roma si ritrova catapultata in un quartiere di periferia, fatto di palazzoni, ragazzi sui motorini e prati bruciati. A stravolgere tutto è l’incontro improvviso con Sirley, che abita nel palazzo di fronte: ha tredici anni, viene dalla Guyana francese, è mulatta e balla la lambada. Nina ne è attratta e spaventata, eppure Sirley fa qualcosa che nessuno finora ha fatto davvero: le dà attenzione e, a modo suo, la fa sentire speciale. La coinvolge in un mondo nuovo, e presto quest’amicizia così anomala la assorbe totalmente.

Maledetta primavera verrà presentato alla Festa del cinema di Roma il 21 ottobre e arriverà al cinema il 12 novembre.

Altre notizie su:  Maledetta primavera