Home Cinema News Cinema

“Lo chiamavano Jeeg Robot”, il primo “cinecomic” italiano. Il trailer

Al suo esordio alla regia, Gabriele Mainetti dirige un film di supereroi ambientato nella periferia romana. Protagonisti Claudio Santamaria e Luca Marinelli. Da febbraio 2016 al cinema

Lo chiamavano Jeeg Robot - Teaser Trailer

Ecco a voi il primo Teaser Trailer di Lo chiamavano Jeeg Robot insieme ad un nuovo imperdibile appuntamento!#HiroshiShiba #senzapaurasemprelotterà #alcinema

Posted by Lo chiamavano Jeeg Robot on Mercoledì 9 dicembre 2015

Parrucca e trucco pesante, Luca Marinelli scivola sul pavimento di una discoteca e punta il dito contro il pubblico mentre comincia a cantare: «c’è una ragione che cresce in me…». Stacco. La voce cambia e viene sostituita da quella di Anna Oxa nella versione originale di Un’emozione da poco: «e l’incoscienza svanisce, uno che non si è mai sentito finito, che non ha mai perduto. Mai».

Intanto le immagini continuano a scorrere: Claudio Santamaria di spalle; il lungotevere, uno scorcio di Ilenia Pastorelli che apre una porta, poi un uomo che vola all’indietro e si schianta contro una colonna di cemento; una giostra, Roma e ancora giostre. Alla fine ritorna Luca Marinelli: basso, gli occhi alla camera, con un sorriso che ricorda molto quello del Joker di Heath Ledger sulle labbra e che scandisce “ciao”.

Il primo trailer di Lo chiamavano Jeeg Robot, film d’esordio di Gabriele Mainetti, al cinema dal prossimo febbraio, è un tripudio pulp di azione e panoramiche di Roma. La storia, che vede protagonista un criminale di Tor Bella Monaca, racconta di supereroi e supercattivi, di furti, inseguimenti e scazzottate. Con Jeeg Robot sullo sfondo, onnipresente, e una playlist di hit italiane come colonna sonora.