Home Cinema News Cinema

James Dean torna al cinema con “Life” di Anton Corbijn

Dane Dehaan e Robert Pattinson protagonisti del film sull’amicizia tra il fotografo Dennis Stock e il ribelle senza causa più famoso della storia, proiettato in anteprima al Milano Film Festival

Ci sono certe serate a Milano in cui è difficile non uscire di casa. Non c’è divano e replica di Forum che tenga. Un salto, in questi casi, lo devi fare per forza. Così come stasera al Parco Sempione, per vedere in anteprima nazionale (con tre settimane d’anticipo) Life di Anton Corbijn, proiettato al Milano Film Festival grazie alla collaborazione con la piattaforma di streaming Infinity.

Il film racconta l’amicizia tra il fotografo Dennis Stock e il ribelle senza causa più famoso della storia, James Dean, e di come il primo convinse la rivista LIFE a pubblicare un servizio fotografico diventato leggenda sul secondo.

Dane Dehaan e Mike Pattinson in "Life" di Anton Corbijn, proiettato in anteprima al Milano Film Festival

Dane Dehaan e Robert Pattinson in “Life” di Anton Corbijn, proiettato in anteprima al Milano Film Festival

Con un cast di attori più o meno importanti, tra cui l’ex vampiro sessualmente represso Robert Pattinson, l’ex Gandhi Ben Kingsley e l’ex Cesaroni Alessandra Mastronardi (non sto scherzando), il film è un lungo viaggio attraverso gli Stati Uniti in compagnia di quello che diventerà l’icona della Gioventù bruciata.

Altro punto d’interesse è poi il regista: Corbijn ha debuttato con un lungometraggio sulla (breve) vita di Ian Curtis, leader dei Joy Division, per poi arrivare a dirigere il compianto Philip Seymour Hoffman in La spia – A Most Wanted Man.

Non siete ancora convinti? Allora aggiungo che è gratis (sì, avete capito bene) e che prima e dopo il film potrete bervi una bella birretta accompagnati dall’intrattenimento DOC targato I distratti.