L’hacker che pubblicò le foto di Jennifer Lawrence andrà in carcere

George Garofano è uno dei quattro uomini condannati per aver provocato il "fappening"
Jennifer Lawrence al photocall londinese di 'Red Sparrow'. Foto IPA

Jennifer Lawrence al photocall londinese di 'Red Sparrow'. Foto IPA


Si è concluso il processo agli hacker che nel 2014 pubblicarono online le foto intime di celebrità – il cosiddetto “fappening”, che coinvolse anche Jennifer Lawrence, Kate Upton e Kirsten Dunst. George Garofano, insieme ad altri tre uomini, è stato accusato non solo di essersi introdotto illegalmente negli account, ma anche di aver venduto i documenti delle sue vittime .

Garofano si è dichiarato colpevole all’inizio di aprile: secondo la ricostruzione del Guardian, il 26enne si è introdotto negli account di 240 persone diverse spacciandosi per un tecnico della sicurezza di Apple per ingannare le sue vittime. Il tribunale di Bridgeport l’ha condannato a otto mesi di carcere e tre anni di libertà vigilata.

Leggi anche: