Lexus e Venezia, l’emozione continua | Rolling Stone Italia

Home Cinema News Cinema

Lexus e Venezia, l’emozione continua

Il brand è presente alla 78esima Mostra del cinema con la nuova NX, che scorta le star sul red carpet, e un progetto speciale. Per ripartire davvero

Penelope Cruz sul red carpet della 78esima mostra del cinema di Venezia

Penelope Cruz sul red carpet della 78esima mostra del cinema di Venezia

Lexus e Venezia, un legame sempre più forte, anzi: irrinunciabile. Anche alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica 2021, sono Lexus le auto che scortano i divi sul red carpet. Ma non c’è solo questo. «Siamo orgogliosi di partecipare per il quinto anno consecutivo al festival», osserva Maurizio Perinetti, Direttore Lexus Italia. «La speranza è che quest’anno rappresenti la vera ripartenza, e che il prossimo sia finalmente un anno “normale”. Si vede un grande ritorno del pubblico, e ci sembra davvero l’occasione più giusta e unica per rinsaldare il legame tra Lexus e il cinema». Nel segno, comune, delle emozioni: «Suscitare emozioni è la cosa che lega i due mondi. Le emozioni che si provano nel buio della sala sono lo specchio di quelle si possono vivere all’interno della vettura».

Kristen Stewart alla prima di ‘Spencer’. Foto: Pascal Le Segretain/Getty Images for Lexus

L’auto presentata alla 78esima Mostra di Venezia, e proprio quella che porta i grandi divi di questa edizione fino al tappeto rosso (tra gli altri visti finora, Penélope Cruz, Kristen Stewart, Timothée Chalamet, Dakota Johnson), è la NX «di seconda generazione», come la descrive Perinetti, «che introduce un nuovo design dal punto di vista stilistico e insieme rende la vettura ancora più presente su strada. Dal punto di vista tecnologico, la nuova NX vanta infatti il primo motore ibrido plug-in, un’evoluzione ulteriore che migliora le funzioni della vettura».

L’attenzione e l’impegno di Lexus nei confronti del cinema si rinsalda quest’anno anche con l’iniziativa Poltrone Rosse, presente anche a Venezia 78 dopo essere già passata da Milano e Torino (e prima di arrivare a Roma e Napoli). L’iniziativa di crowfounding, promossa insieme ad UNITA (Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo), vuole dare sostegno agli interpreti e in particolare alle donne nel periodo di assenza durante la gravidanza. E si traduce in un evento itinerante che ha visto e vedrà ricreata nelle piazze di cinque città italiane – tra cui Venezia nei giorni della Biennale Cinema 2021, il 5 settembre – una fila di poltrone rosse come al cinema dove attori, volti noti ma anche semplici appassionati di cinema potranno sedersi per raccontare la propria passione per il grande schermo, aneddoti e curiosità che possano simboleggiare il ruolo e l’importanza del cinema nella vita e nella crescita di ogni persona.

Alessandro Borghi a Venezia 78. Pascal Le Segretain/Getty Images for Lexus

Come in tutte le sale cinematografiche, per sedersi su queste speciali poltrone rosse occorre acquistare con offerta libera un “biglietto”, il cui incasso sarà devoluto ai progetti condotti insieme ad UNITA. «È un sostegno diretto a tutte le maestranze del cinema», commenta il Direttore di Lexus Italia, «una specie di “biglietto sospeso” che vuole essere l’augurio per la piena ripartenza di tutto il cinema che verrà».