Home Cinema News Cinema

L’esperimento di Channel 4: stessa storia in 3 serie tv su 3 canali diversi

L'emittente inglese racconta il mondo gay di Manchester con tre produzioni in onda nella stessa serata: "Cucumber", "Banana" e "Tofu". Ambizioso

Una scena da "Cucumber"

Una scena da "Cucumber"

Cetriolo, banana, tofu. No, non si tratta dell’ultima moda della cucina fusion vegana, ma di tre simpatiche “misurazioni” per definire il livello d’eccitazione dell’organo sessuale maschile, secondo una scala che potete capire facilmente da soli. Ma Cucumber, Banana e Tofu sono soprattutto un interessante esperimento proposto dalla tv inglese in questo inizio del 2015, ovvero un tris di serie che ruotano attorno alla vita gay di Manchester, accomunate dagli stessi personaggi ma distinte per formato e programmazione. Tre generi, tre canali diversi, una sola serata di televisione.

Si comincia con Cucumber alle 21 su Channel 4, la rete che ultimamente ha trasmesso alcuni tra i prodotti più seguiti e apprezzati un po’ ovunque, come l’antologia sci-fi horror Black Mirror e il thriller cospirativo Utopia (di cui è in lavorazione un remake americano diretto da David Fincher e scritto dall’autrice di Gone Girl Gillian Flynn).

Cucumber è un drama malinconico e tagliente che racconta la crisi di mezza età di Henry Best, un comune assicuratore che in seguito al disastroso appuntamento con il compagno di lunga data decide di rivoluzionare la propria vita andando a vivere nell’appartamento di due ventenni.

Ecco il trailer di “Cucumber”:

Finito Cucumber, alle 22 si passa a Banana su E4, affiliata della stessa Channel 4 e rivolta a un target giovane, una rete che negli ultimi anni ha lanciato serie cult come Skins e Misfits. Banana è una comedy di una ventina di minuti ambientata nello stesso universo narrativo di Cucumber che però si concentra su personaggi secondari incontrati nella serie madre con un protagonista diverso per ogni puntata, andando a comporre una sorta di B-Side dal tono più scanzonato e divertito che si incastra perfettamente con gli eventi raccontati in Cucumber.

Il trailer di “Banana”:

Infine alle 22,30 ci si sintonizza su 4oD, la piattaforma di video on demand di proprietà di Channel 4 su cui troviamo disponibile l’ultima tessera del puzzle della serata. Tofu è una bonus track di una decina di minuti, un mini documentario fatto di interviste al cast e a persone comuni che intende sviscerare argomenti legati al sesso e alla sessualità, affidandosi anche a particolari inserti narrativi autonomi e coerenti con il tema trattato nell’episodio.

Il trailer che racconta tutte e tre le serie televisive:

Responsabile dell’operazione è lo sceneggiatore Russell T. Davies, non proprio il primo venuto. Già creatore negli anni ’90 della primissima serie tv a tematica gay, Queer as Folk, poi diventata famosa nella sua trasposizione americana, Davies si è occupato nel corso della sua carriera anche del rilancio della storica cult series di fantascienza Doctor Who, oggi conosciuta e apprezzata in tutto il mondo.

Di Cucumber e Banana Russell T. Davies ha scritto tutti gli episodi, sovrintendendo anche lo sviluppo e la produzione di Tofu. Un progetto quindi creativamente compatto e spiccatamente crossmediale come non se ne vedevano da tempo.

Leggi anche